Food mania sotto l’albero: chef a domicilio, mini corsi di cucina e libri

Sotto l’albero di Natale c’è una nuova tendenza, riscoperta dagli italiani complice la crisi: bando agli eccessi. Si riscopre il cibo, lo dice chiaramente Coldiretti Lombardia in base ai dati Istat: un italiano su dieci sfoglia o legge libri di cucina, tanto che dall’inizio della crisi nel 2008 ad oggi le pubblicazioni sull’argomento son cresciute del 70% da 2 miloni e mezzo a oltre 4 milioni e 200 mila copie. E propio in vista del Natale sugli scaffali delle librerie sono arrivati testi che parlano di cibo, chef e cucine.

Tanto che uno dei regali più originali di questo Natale 2014 è appunto lo chef a domicilio che, regalerà a padroni di casa e realtivi ospiti serate all’insegna del gusto. E l’iniziativa ha anche un enorme successo come dice Lorenzo, chef e curatore del blog “In cucina c’è Lorenzo”: “pian piano le persone sono sempre più curiose e visti i prezzi e la qualità dei ristoranti hanno voglia di provare questa nuova esperienza”.

Ma chi sono quelli che vogliono uno chef a domicilio? Il panorama è vario, da coppie per occasioni particolari ma anche da piccoli gruppi di amici, generalmente tra i 30 e i 40 anni. E non si tratta solo di cene, infatti il regalo sotto l’albero prevede anche mini corsi di cucina rigorosamente ‘a domicilio’come spiega Lorenzo: “l’idea nasce dalla difficoltà di trovare idee diverse e originali per i regali di natale. E’ un regalo ‘social’ perché si condivide un’esperienza con altre persone”. E lo chef a domicilio è disponibile anche per il post feste. Basta mettere da parte gli avanzi: ci pensa poi lo chef ad inventare nuove ricette e a combattere gli sprechi delle abbuffate natalizie.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie