Hiris, il braccialetto che gestisce la casa intelligente

Il futuro di una casa tecnologicamente avanzata è sempre più vicino, basterà un semplice braccialetto e il movimento del polso per controllare il riscaldamento, la temperatura, le tapparelle, gli elettrodomestici e le luci. Lo faremo con Hiris, il nuovo progetto di tecnologia indossabile realizzato grazie all’unione di tre start up tutte italiane: Apio, Circle Garage e SpotSoftware.

Il progetto si è aggiudicato la vittoria alla prima edizione di Smart Home Hackaton, una competizione fra giovani start up e innovatori sul tema della casa connessa, che si è svolta presso I3P, l’incubatore del Politecnico di Torino. Fabio Bellifemine, direttore dell’associazione di imprese Energy@home, che ha supportato l’iniziativa, ha dichiarato: “Abbiamo premiato Hiris perché ha soddisfatto al meglio le nostre aspettative sfruttando una tecnologia indossabile che si basa su gesti semplici, e quindi è accessibile anche alle persone che hanno problemi motori”. Lo scopo era quello di creare un prototipo in grado di trasformare una normale casa in una «Smart Home», ovvero in un sistema di dispositivi connessi e servizi integrati per il cliente finale. Affichè ciò potesse concretizzarsi, i partecipanti hanno avuto la possibilità di usare prodotti pre-commerciali, come gli elettrodomestici connessi di Indesit Company e il contatore intelligente di Enel Distribuzione.

I team in gara erano quattordici, per un totale di 115 persone coinvolte: tre giorni di sfida a Torino dal 21 al 23 novembre. I giornalisti sono stati coinvolti nel lavoro dei team, come esperti di comunicazione, e questo ha permesso di toccare con mano e fare l’esperienza di come si svolgono questi eventi. I primi tre posti sono andati tutti a idee e sistemi green. Il terzo posto è andato al progetto Ned, che è un sistema in grado di fare una previsione della produzione di energia da parte di un pannello fotovoltaico e di conseguenza in grado di ottimizzare il consumo domestico. Al secondo posto Smart Tips, un sistema di risparmio energetico che si basa su giochi interattivi. Che cosa si inventeranno questi gran cervelli per la prossima sfida?

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie