Il Violetto di Sicilia, il cavolfiore viola dalla ottime qualità salutari

IL Violetto di Sicilia è un cavolfiore dallo splendido colore viola, è la risultante di un incrocio tra un cavolo broccolo e il cavolfiore comune. E’ un prodotto di nicchia e non si trova su tutto il territorio italiano, ma speriamo che si diffonda presto perchè è dotato di innumerevoli proprietà.

E’ ricco di carotenoidi e antociani, con la funzione di antiossidanti, preziosi per il nostro benessere fisico, ricco di vitamina C e di vitamina A, fibre e selenio, che rafforzano il nostro sistema immunitario. Il suo colore violetto dipende proprio alla presenza di antociani, quelle preziose sostanze che sono in grado di ridurre i danni provocati dall’azione dei radicali liberi, e per questo motivo protegge i capillari e previene le infiammazioni, per non parlare dell’azione di contrasto nei confronti dei processi cancerogeni.

Ne esistono diverse varietà dalle tonalità diverse che dipendono dagli antociani, i responsabili della colorazione blu, rossa e violetta di tutta la frutta e la verdura compresi i mirtilli, i frutti di bosco, l’uva rossa e i melograni. Gli antociani, vengono associati alla riduzione di numerosi rischi, con particolare riferimento alla pressione alta, alle malattie cardio-circolatorie, all’Alzheimer e ai tumori. Come gli altri cavoli e borccoli il cavolfiore viola può essere consumato crudo.

E’ molto apprezzato e lo si può gustare sia cotto che crudo, condito con olio di oliva extra vergine e del succo di limone, o dell’aceto balsamico. Ottimo con la pasta, o al forno gratinato, per fare tanti contorni, zuppe ed anche puree, in più da sicuramente un tocco di colore alle vostre tavole e sarà utile per fare un pieno di salute.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie