La dieta mediterranea allunga la vita, diminuisce rischio di malattie croniche, come quelle al cuore e cancro

Che la dieta mediterranea sia elisir di lunga vita è già noto alla comunità scientifica; ora secondo uno studio americano pubblicato online su ‘Bmj’, condotto da un gruppo di scienziati del Brigham and Woman’s Hospital di Boston su dati relativi a oltre 4.676 donne sane, collega la lunghezza dei telomeri alla dieta mediterranea, già nota per i suoi effetti benefici sulla salute, tra cui la diminuzione del rischio di malattie croniche, come quelle al cuore, e il cancro.

I telomeri si trovano alla fine dei cromosomi e impediscono loro di usurarsi e ‘rimescolare’ i codici genetici che contengono. Nelle persone sane, queste strutture si accorciano progressivamente per tutta la vita, si dimezzando dall’infanzia all’età adulta, e si dimezzano nuovamente nelle persone molto anziane. Telomeri più corti sono quindi associati a una aspettativa di vita inferiore e al maggiore rischio di malattie legate all’età.

Gli scienziati hanno utilizzato i dati del Nurses’ Health Study è hanno scoperto che, in generale, mangiare sano regala telomeri più lunghi. In particolare, però, l’associazione con telomeri ‘XL’ risulta in assoluto più forte per chi segue i principi della dieta mediterranea. Il prossimo passo per i firmatari dello studio – Immaculata De Vivo, autore senior, e Marta Crous-Bou, primo autore – sarà quello di capire esattamente quali sono gli ingredienti della dieta patrimonio Unesco che permettono di proteggere i telomeri dagli effetti di stress e infiammazione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie