Ricerca: Esperimento eccezionale, Braccia bioniche controllate con il pensiero – video

Braccia bioniche, controllate con il pensiero. Un esperimento eccezionale ha dato ad un uomo privo di entrambe le braccia due protesi in grado di essere controllate contemporaneamente con la mente. E’ successo in Colorado, al Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory. I risultati dell’esperimento sono stati resi noti in questi giorni. Les Baugh, che aveva perso le braccia in un incidente elettrico 40 anni fa, è stato in grado di gestire il sistema semplicemente pensando di muovere le sue nuove braccia, riuscendo ad eseguire una serie di attività sorprendenti dopo solo un breve periodo di formazione.

Baugh è rimasto in città per due settimane nel mese di giugno, per un progetto che puntava a valutare l’utilizzo pratico delle Mpl (Braccia potesiche modulari), sviluppate dall’istituto negli ultimi dieci anni. Prima di indossare le cyber-protesi, l’uomo ha dovuto subire un intervento chirurgico conosciuto come reinnervazione muscolare mirata, al Johns Hopkins Hospital.

“Si tratta di una tecnica relativamente nuova, – spiega il chirurgo Albert Chi, che ripristina i nervi che un tempo controllavano il braccio e la mano”. “Con la riassegnazione dei nervi esistenti, possiamo rendere possibile a chi ha subito amputazioni dell’avambraccio di controllare le protesi semplicemente pensando all’azione che vogliono svolgere”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie