Turismo: in Toscana 43,4 mln presenze nel 2014

La Toscana del turismo torna ai livelli record del 2011. Le stime relative all’anno che si sta chiudendo, infatti, fa registrare il secondo risultato di sempre in termini di presenze: 43,4 milioni. “Rispetto al 2013, quest’anno abbiamo avuto 209 mila arrivi e 441 mila pernottamenti più -ha dichiarato- Alberto Peruzzini  dirigente del settore turismo di Toscana Promozione, durante la  presentazione del bilancio turistico 2014 alla BTO di Firenze.

Sono sempre di più gli stranieri che ci scelgono come destinazione per le loro vacanze e oggi rappresentano 53,8% delle presenze turistiche sul territorio regionale. Nel 2005 erano il 47,1%. Un segnale importante, però, arriva anche dal turismo italiano che, finalmente, torna a crescere (+3%) nonostante il perdurare della crisi economica che affligge il nostro paese. Significa che la strada intrapresa dal settore è quella giusta e che dobbiamo continuare così”.

Trainano l’andamento del turismo in Toscana, le Città d’Arte, che anche nel 2014 crescono, secondo le stime, del +3,4% rispetto al 2013, con le performance migliori che vengono registrate da Firenze, Pisa e Siena. E segnali positivi arrivano anche dal Mare che, trainato dalla Maremma, chiude il 2014 con +0,8% che fa ben sperare per il futuro. Complice un’estate climaticamente avversa, soffrono un po’, invece, gli altri segmenti d’offerta: Montagna (-5.8%) e Campagna (-3%). E se prosegue il trend positivo dei flussi stranieri, che conferma la progressiva internazionalizzazione del turismo regionale, dopo anni di calo costante torna a crescere anche il turismo interno che recupera quote importanti: +3% negli arrivi e +1,9% nelle presenze. Segnali positivi anche dal settore alberghiero che chiude l’anno con un +0,4%, mente si conferma il successo delle strutture extralberghiere, agriturismi in primis, che fanno registrare +1,7% sul 2013 e accolgono ormai il 47% dei pernottamenti.

Un 2014 quasi tutto dal segno “+”, dunque, per il turismo toscano a cui dovrebbe seguire un 2015 altrettanto positivo. “Per i prossimi anni il turismo continuerà a rappresentare un settore fondamentale per l’economia della Toscana, sia in termini di PIL sia di occupazione – ha concluso Peruzzini -. Per il 2015 ci attendiamo una crescita degli arrivi dagli Stati Uniti, dal Canada e dalla Cina. Mentre, con molta probabilità, si stabilizzeranno quelli dal Brasile e dalla Russia. Da tutti questi paesi, comunque, dovremmo avere un tasso di crescita dei flussi attorno al +2,5%. Per quanto riguarda, invece, le presenze di turisti europei il 2015 dovrebbe essere un anno all’insegna della stabilità, con qualche punta, probabilmente, per quanto riguarda il turismo francese e quello spagnolo e i flussi dal Nord Europa, Regno Unito incluso. La domanda interna rimarrà sempre debole, ma speriamo di confermare almeno il dato di quest’anno”. Enogastronomia, Cultura, Lusso accessibile, Shopping e Turismo Attivo i prodotti turistici per i quali ci si attende le performance migliori.

E in crescita è anche tutto il sistema della Toscana online. Il Portale ufficiale del turismo www.turismo.intoscana.it – punto di riferimento dell’ecosistema digitale di promozione della nostra regione sul web, dotato di versioni in inglese, tedesco, russo, portoghese e cinese – nel terzo trimestre del 2014 ha registrato 556.115 visitatori unici (+22% sul secondo trimestre) e 1.481.094 visualizzazioni (+ 17% sul trimestre precedente).

Collegato al sito del turismo c’è anche www.toscanaevents.it, la piattaforma che racchiude il panorama di eventi in programma ogni giorno in Toscana. Il sito, realizzato anche in inglese e aggiornato dalla redazione del Portale, è aperto al contributo di istituzioni, associazioni di categoria, operatori turistici che possono inserire autonomamente i propri contenuti. Nell’arco degli ultimi 12 mesi sono stati recensiti su www.toscanaevents.it oltre 10.000 manifestazioni, tra cui gli appuntamenti della “Settimana della Cultura-Coolt”.
Bene anche Bookintoscana, la piattaforma di booking online del sito del turismo regionale. Realizzata da Fondazione Sistema Toscana con la collaborazione di Federalberghi, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, Associazioni agrituristiche, Cooperative, la piattaforma da gennaio 2014 ha registrato 60.334 visitatori unici e 162.167 pagine visualizzate. Ottimi risultati anche sul fronte dei social network: il team di Fondazione Sistema Toscana ha da inizio anno quasi 8000 post su Facebook e Twitter. Con 636.799 fan su Facebook, distribuiti tra le 7 fanpage tematiche, e 43.803 followers su Twitter, la Toscana è tra le regioni più seguite online.

In occasione di BTO viene presentata l’innovativa versione mobile dell’ecosistema digitale di www.turismo.intoscana.it. E’ stata studiata, infatti, una nuova “user experience” progettata esplicitamente per gli smartphone, che permette di consultare il maniera facile e intuitiva i contenuti e servizi del sito del turismo – tutti georeferenziati – la piattaforma degli eventi ‘Toscanaevents’ e quella sulle prenotazioni ‘Bookintoscana’. Anche la funzione di ricerca è stata appositamente progettata per i dispositivi smartphone, con una gestione visuale delle opzioni e dei filtri disponibili – canali, temi e punti di interesse – a cui si aggiunge il cosiddetto “autocomplete”, vale a dire la ricerca “suggerita” dei contenuti stessi. Nell’ecosistema digitale di www.turismo.intoscana.it fanno parte anche le tre app ‘Travel intoscana’ (l’app ufficiale del sistema turistico regionale), Toscana Events ( con tutti gli eventi in Toscana geolocalizzati e organizzati attorno all’utente) e Vetrina Toscana (la guida ai migliori ristoranti e botteghe aderenti alla rete regionale omonima).

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie