Cas9, l’enzima che taglia il Dna

Grazie ad un enzima chiamato Cas9 si possono tagliare pezzett di Dna e rendere inattivi geni prescelti. L’enzima funge da forbice molecolare ed è in grado di modificare il materiale genetico di spermatozoi e ovuli prima della fecondazione. Questo è quanto scoperto da un team di scienziati dell’UNiversità di Bath, Inghilterra. I test ad oggi sono stati condotti con successo sui topi, ma molto presto i progressi della ricerca potrebbero aiutare a prevenire malattie genetiche anche nell’uomo.

Questo enzima ha la capacità di essere estremamente preciso nel “taglio”, riuscendo a inibire una sequenza genetica senza interferire con altri punti del genoma. Dopo l’intervento, infatti, il Dna viene “riparato” isolando però la porzione “sfilacciata”: in questo modo viene impedita la funzione di quel determinato gene. E il tutto nel momento precedente la fecondazione, cioè prima che i nuclei di spermatozoo e ovulo si fondano per formare lo zigote.

La nuova tecnica sviluppata dal team inglese apre la porta a nuove applicazioni nell’ambito della prevenzione delle malattie genetiche nell’uomo, consentendo, ad esempio, a un individuo affetto da fibrosi cistica di concepire figli sani. Secondo lo studio, l’azione dell’enzima Cas9 potrebbe essere utilizzata anche per consentire il trapianto di organi da alcuni animali agli esseri umani senza il problema di rigetto. Le “forbici”, in questo senso, renderebbero gli organi “invisibili” dal punto di vista immunologico, tagliando le risposte genetiche “indesiderate”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie