In Colombia un centro di aggregazione ecosostenibile fatto di bottiglie di plastica

Ci sono volute ben 40 mila bottiglie di plastica per costruire un centro di aggregazioine ecosostenibilea Bogotà, capitale della Columbia. Un progetto coordinato dalla Fondazione Nukanti, che si occupa di iniziative per la comunicazione tra diverse culture, e costruisce comunità e impreditorialità sociale. Questo spazio è dedicato a numerose attività che facilitano la vita di gruppi in difficoltà, come donne, bambini e giovani afflitti da povertà, conflitti e violenze.

Questo progetto mira a dare due messaggi: l’importanza di riciclare la plastica e la necessità di integrare e favorire la condivisione sociale. La comunità si trova nel quartiere Cazuca ed è formata da 70 mila persone che vivono in estrema povertà e che non hanno accesso ai servizi pubblici. La Fondazione Nukani ha collaborato con Green Hope Colombia e con la Starkey Hearing Foundation alla costruzione di un centro comunitario che è va oltre lo spazio ricreativo ma rappresenta un luogo sicuro per i giovani, le donne e i bambini. Inoltre, educa la comunità alle tecniche di costruzione sostenibili.

Ci sono voluti due anni per costruire il centro e ora si lavora all’installazione di pannelli solari grazie ai quali sarà possibile avere energia elettrica gratuitamente. Ingegno, consapevolezza e sostenibilità ambientale sono alla base del progetto che mira a rafforzare il tessuto sociale. Il community center consente soprattutto a bambini e ragazzi di superare gli ostacoli sociali e di acquisire livelli di istruzione più elevati.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie