Come il bacon cura efficacemente tre malattie

L’intenso profumo della pancetta affumicata, il bacon cui molti anglosassoni non rinunciano a colazione, è una pietanza golosa ma poco raccomandata per il suo alto contenuto di grassi. Eppure grazie ad alcuni scientifici il bacon si è rivelato un’ottima medicina in tre casi: emorragia nasale (in ogni caso esistono comunque dei prodotti a base di grasso di maiale da mettere nel naso), scabbia e miasi foruncolosa. In questi casi però la pancetta non va mangiata bensì applicata sulle zone interessate. La ricerca è stata pubblicata sul database PubMed e raccolti sul blog di medicina della dott.ssa Jennifer Gunter.

Tutto è partito da un caso di intensa emorragia nasale, che è stato trattato da alcuni “fantasiosi” chirurghi di Stanford, negli Usa, mettendo nel naso di un paziente un tampone fatto di bacon, ottenendo ottimi risultati. A quanto pare l’elevato contenuto di sale presente nel salume induce la dilatazione dei vasi sanguigni e la conseguente riduzione del flusso ematico in uscita.

Il bacon si è rivelato efficace anche nei casi di miasi foruncolosa, una malattia cutanea causata dallo sviluppo di larve di insetto sotto la pelle, che provocano la formazione di noduli molto dolorosi e a volte anche la distruzione dei tessuti. Il trattamento dell’infezione consiste nella rimozione delle larve mediante delle pinzette. Applicando il bacon sulla pelle malata, i parassiti vengono attirati in superficie, consentendo una rimozione più veloce ed efficace.

Grazie al bacon e ad alcuni studi scientifici fatti nel passato si è scoperto che quest’ultimo è stato spesso utilizzato nella preparazione di creme e rimedi contro la scabbia, un’infezione della pelle estremamente contagiosa che provoca molto prurito. Uno studio del 1991 ha messo a confronto l’applicazione cutanea del grasso derivato dalla pancetta con quella della crema regolarmente in commercio. Il risultato? Nonostante il trattamento al bacon fosse efficace nell’88% dei casi contro il 100% da parte del farmaco, il primo risultava 238 volte meno costoso del secondo. “Il rimedio alla scabbia più economico degli Stati Uniti” secondo la dottoressa Gunter.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie