I datteri aiutano a prevenire l’insorgenza del cancro e stimolano il sistema immunitario

Se avete rinunciato ai datteri durante le feste perchè piuttosto calorici, dovete rivedere il vostro pensiero: meglio qualche caloria in più e meno rischio di cancro che il contrario non credete? Infatti secondo uno studio della Qassim University, in Arabia Saudita, pubblicato sull’INternational Journal of clinical and experimental medicine, è emerso he i datteri grazie al loro alto contenuto di antiossidanti, impediscono ai rdicali liberi di danneggiare le cellule e per questo impedire la comparsa di un cancro.

In particolare questi frutti risultano essere molto ricchi di polifenoli, quei particolari antiossidanti che concorrono a ridurre il tasso di prevalenza e mortalità per cancro e di betaglucani, che sono in grado di ridurre la crescita dei tumori, come evidenziato in esperiemnti condotti sugli animali. Inoltre i datteri contengono ferro, vitamine e sali minerali in particolare potassio, la cui azione assicura il controllo della pressione alta e di manganese, rame e selenio che possono servire a stimolare il sistema immunitario.

Secondo i ricercatori è proprio questo mix di minerali, che fra l’altro aiutano anche a metabolizzare alti contenuti di zuccheri in modo da non trasformarli in grassi, così preziosi per la salute e che consigliano di mangiare non solo per le feste di fine anno. Non vi sono controindicazioni, basta non esagerare poichè il loro apporto calorico è piuttosto alto, circa 277 calorie per 100 grammi.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie