Guanti di gomma, alcune idee riciclo

Tutti usiamo per qualche “mestiere” casalingo i guanti di gomma, che oggi troviamo nelle più svariate maniere, rivestiti in cotone, felpati, usa e getta, antiscivolo, per lavare le stoviglie, quelli per trattare alimenti, sterili ad uso medico e via dicendo. Ma come ogni cosa, l’uso li fa rompere e magari si bucano risultando così inutilizzabili. Però prima di gettarli possiamo adibirli ad altri usi ed dare loro una nuova vita riciclata.

Se i guanti che avete sono colorati, potete usarli per decorare orto e giardino, ad esempio diventano bellissimi fiorvariopinti se li tagliate e cucite e impottiti. E rimanendo in ambito di giardinaggio sono utili anche a coltivare delle piantine. POtete apenderli ai fili su cui di norma si stendono i panni, porvi all’interno terriccio e semi, annaffiare e attendere che le piantine nascano felici.

Uno degli usi più comuni a cui si possono adibire i guanti è quello di ottenere da essi degli elastici di gomma, tagliadone i polsini, fino ad arrivare alle dita. Di solito potete ottenerne circa venticinque che poi come faccio io, potete conservare in un apposito scatolino in cucnia ed essere utilizzati per chiudere i pacchi di farina, di pasta e riso o di biscotti.

Non dimenticate che se fare la tinta dei capelli in casa i guanti in disuso saranno ivostri migliori amici, così eviterete di macchiarvi le dita. Inolte sono utili ad aprire un barattolo scivoloso, essi infatti vi permetteranno di avere maggiore aderenza e fare così, più forza. E ricordate, non c’è limite alla creatività.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie