Incrementare le fibre nell’alimentazione riduce il rischio di morte prematura

E’ questo un periodo ricco di scoperte in merito all’alimentazione, in fatti una ricerca condotta dallo Shanghai Cancer Institute in Cina e pubblicata sull’American Journal of Epidemiology ha dimostrato che chi segue una dieta molto ricca in fibre ha meno probabilità di morire precocemente per qualsiasi causa. Secondo i ricercatori questo sarebbe dovuto alla capacità che le fibre hanno di ridurre il rischio di sviluppare malattie criniche, come malattie cardiache, ictus, diabete e anche alcuni tipi di cancro.

Per giungere a queste conclusioni gli studiosi hanno messo insieme i dati di 17 studi precedenti che hanno monitorato 982.411 uomini e donne, per lo piu’ in Europa e negli Stati Uniti, e hanno registrato 67mila morti. I ricercatori hanno diviso i partecipanti in cinque gruppi in base al loro apporto di fibre giornaliere. Dai risultati e’ emerso che le persone che hanno consumato una maggiore quantita’ di fibre al giorno, hanno avuto il 16% di probabilita’ in meno di morire precocemente rispetto a quelli che ne hanno consumato una quantita’ minore.

Inoltre, otto studi hanno mostrato un calo del 10% del rischio di morire prematuramente per qualsiasi causa con aumento di circa 10 grammi al giorno di assunzione di fibre. “Le persone dovrebbero essere incoraggiate ad aumentare l’assunzione di fibre alimentari perche’ potenzialmente diminuiscono il rischio di morte prematura”, ha concluso Yang Yang, autore dello studio.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie