Le foreste tropicali assorbono più CO2 del previsto

Una buona notizia nella lotta al surriscaldamento globale. Molto spesso le foreste vengono definite “i polmoni della Terra” per la loro capacità di assorbire la CO2 e di produrre ossigeno. Secondo uno studio condotto dalla NASA, le foreste tropicali sono in grado di assorbire una quantità di anidride carbonica di gran lunga maggiore rispetto a quella stimata finora. E il tutto in risposta all’aumento di gas nell’atmosfera. La quantità di CO2 “neutralizzata” sarebbe pari a 1,4 miliardi di tonnellate, a fronte di un assorbimento totale di 2,5 miliardi.

Attualmente le foreste e tutta l’altra vegetazione della Terra rimuovono dall’atmosfera tramite la fotosintesi fino al 30% delle emissioni di CO2 provocate dalle attività dell’uomo. “Questa è una buona notizia, perché l’assorbimento di carbonio da parte delle foreste boreali sta già rallentando, mentre le foreste tropicali possono continuare ad assorbire carbonio ancora per molti anni”. A sostenerlo è David Schimel, ricercatore presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA. Se però il tasso di assorbimento dovesse rallentare, il riscaldamento globale potrebbe subire una accelerazione devastante.

L’uomo Le foreste tropicali “sfruttano” l’aumento di emissioni di anidride carbonica per crescere più velocemente, riducendo la quantità di gas serra che rimane nell’aria. Questo effetto è chiamato fecondazione carbonio ed “è più forte a temperature più elevate, il che significa che sarà più alto ai tropici che nelle foreste boreali,”, ha aggiunto Schimel.

La lotta per salvare i polmoni verdi della Terra prosegue da decenni, registrando successi sempre più di rado. I pericoli principali sono dati dai cambiamenti climatici e dalla deforestazione. I primi riducono la disponibilità di acqua in molte regioni e rendono la terra più calda, causando un sensibile aumento dei grandi incendi. Questi ultimi, a loro volta, non solo fermano l’assorbimento di carbonio da parte degli alberi che muoiono, ma liberano in atmosfera enormi quantità di gas serra. La deforestazione tropicale, in questo senso, potrebbe rivelarsi un vero e proprio “suicidio green” per il pianeta, anche in termini di produzione agricola.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie