Masticare il chewing-gum può aiutare a combattere le carie e mantenere l’igiene orale

Masticare chewing gum è un modo efficace per combattere la carie. La Gomma da masticare aumenta la produzione di saliva, che è un agente antibatterico naturale e aiuta a prevenire la carie e cavità, oltre a contribuire a guarire le ferite della bocca e altre afflizioni. E’ quanto emerge da una ricerca dell’Università di Groningen, nei Paesi Bassi, masticare una  Gomma senza zucchero per 10 minuti aiuta a combattere la carie e può intrappolare fino a 100 milioni di batteri che minacciano la salute dei denti e circa il 10% della carica microbica nella saliva.

Secondo lo studio si registrano risultati migliori di quelli ottenuti con il filo interdentale, a patto che la gomma da masticare non sia zuccherata. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Plos One e rivelano che la proprietà anti-microbica della gomma è più efficace nei primi trenta secondi di masticazione. Dopo questo lasso di tempo, infatti, diminuisce l’elasticità e l’adesività sui denti e, di conseguenza, la capacità di intrappolare un elevato numero di batteri. I test sono stati condotti su cinque studenti, con un “numero” noto di batteri nella bocca, che si sono offerti di masticare due tipologie differenti di chewing gum – senza zuccheri aggiunti – per diversi periodi di tempo da trenta secondi a dieci minuti.

I ricercatori hanno scoperto che una masticazione di dieci minuti consente di “trasferire” sulla gomma circa cento milioni di microbi. Oltre questo limite temporale, nonostante venga smaltito un numero sempre crescente di batteri, si può incorrere nell’effetto opposto: alcuni microbi “passati” sul chewing gum potrebbero ritornare nel cavo orale.

Il chewing-gum con xilitolo. Sembra che il chewing-gum possa rappresentare non solo un rimedio contro l‘azione corrosiva degli acidi generati dalla ingestione di carboidrati presenti nei nostri pasti, ma anche un’efficace azione preventiva contro l’insorgenza della carie in assenza di una più approfondita pulizia orale. Il ruolo anticarie del chewing-gum è legato alla presenza dello xilitolo, un edulcorante ottenuto dalla lavorazione del legno di Betulla o di altri vegetali, presente in vari alimenti ed in percentuale maggiore o uguale al 15% nel chewing-gum.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie