Yogurt fatto in casa: una ricetta semplice, sana e a tutto risparmio

Lo yogurt, un alimento sano, buono e ricco di proprietà. Ideale a colazione, poco calorico, per uno spuntino, ottimo nelle diete. Personalmente ne mangio tanto e non mi viene mai a noia. Certo è che in questo periodo di crisi anche il prezzo dello yogurt è salito e pur senguendo offerte e promozioni a volte non possiamo farlo rientrare nel nostro carrello della spesa. Allora perchè non prepararlo in casa?

Ecco l’occorrente: un litro di latte UHT o fresco intero e delle bustine di fermenti liofilizzati. In alternativa, basta comprare 4 vasetti di yogurt naturale bianco.
Procedimento: scaldare il latte in una pentola, la sua temperatura, però, deve essere compresa tra i trentotto e i quarantasei gradi. Se il latte è UHT ci si ferma a 40° che è la temperatura di fermentazione. Se il latte è fresco pastorizzato o crudo allora prima si fa bollire e poi raffreddato fino a 42°. La precisione è importante perché il caldo innesca la fermentazione ma se eccessivo “uccide” completamente i batteri. Quindi è meglio usare un termometro da cucina.

Successivamente unite al latte i fermenti o il contenuto dei vasetti di yogurt. Amalgamate senza fare grumi. A questo punto, dovete mantenere la temperatura tra i 38° e i 45° per lasciare fermentare il composto. A seconda del grado di cremosità che si vuole raggiungere e del tipo di latte impiegato, si devono far passare dalle 6 alle 12 ore. Per questo ideale è usare un thermos capiente. Altri metodi per tenerlo leggermente caldo sono: tenere in forno appena tiepido (attenzione a non superare i quaranta gradi) per tutta la notte. Dopo la fase di fermentazione, setacciate il composto con un colino per togliere i grumi del coagulo. Potete dividere in vasetti e mettere in frigo: con questo passaggio fermerete la fermentazione. E, soprattutto, avrete pronto al il vostro yogurt artigianale.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie