5 buoni motivi per disfarsi del Non Necessario

Tutti noi abbiamo cose che contribuiscono a creare disordine, a casa o al lavoro, in auto o in borsa. Le ragioni per mettere ordine e rimuovere ciò che non è necessario possono essere diverse: una casa più libera e organizzata può farvi sentire meglio, potete creare lo spazio per un nuovo progetto, o cercare di ritrovare un documento sommerso da ben altre cianfrusaglie. I vantaggi sono in realtà molto più profondi, lo sapevate che mantenere un minimo di organizzazione può effettivamente fare del bene al corpo, alla mente e al mondo intero?

1. FAVORISCE IL RILASSAMENTO
Ricerca ha recentemente scoperto che i livelli di stress a casa sono ai massimi livelli quando si tratta oggetti o effetti personali. In altre parole, meno tempo si spende a frugare fra le nostre cose, più ci si rilassa. Sforzarsi di mettere ordine ed eliminare ciò che non serve aiuterà il vostro sistema nervoso a stare rilassato.

2. AIUTARE GLI ALTRI
Far pulizia non significa gettare via, gli oggetti indesiderati o non necessari possono essere molto utili alle persone bisognose. Abbigliamento, articoli per bambini, elettronica, libri, strumenti musicali, occhiali e altro ancora.

3. STIMOLA LA CREATIVITÀ
Oltre a calmare la mente, ridurre al minimo il disordine stimola la creatività, un ambiente in ordine potrebbe ispirarvi a far qualcosa di creativo.

4. PURIFICA L’ARIA INTORNO A TE
Che dire dell’eccesso di polvere che pregiudicala qualità dell’aria che respiriamo? Questo significa che potete risparmiare il tempo speso altrimenti in noiose pulizie un vantaggio buono per la mente e il corpo.

5.AFFINA LA MENTE
Una ricerca dell’Università di Princeton ha scoperto che liberarsi di ciò che non ci è necessario a lavoro e negli spazi che usiamo nella nostra vita quotidiana aiuta il cervello. In parole povere, la ricerca ha scoperto che il disordine fa male alla concentrazione. Al contrario, ambienti organizzati favoriscono la produttività e la concentrazione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie