6 App per aiutare uno straniero

I nostri smartphone possono servire da ponte per incontrare e connettersi con gli estranei ed aiutarli nel quotidiano. Le sei applicazioni che oggi presentiamo possono essere gli occhi per un cieco, salvare in situazioni di emergenza e fare da sveglia al mattino. Ciò che rende queste applicazioni particolari è il fatto che l’obiettivo è creare una rete altruistica di sconosciuti per aiutare gli sconosciuti.

1. DARE LA VISTA A UN CIECO
Be My Eyes collega volontari vedenti con persone non vedenti che hanno bisogno degli occhi per le loro attività quotidiane (gli avevamo dedicato un articolo qualche tempo fa).
Come funziona: viene effettuata una richiesta di assistenza, e un volontario disponibile riceve una notifica. In un’interazione facile e informale, il non vedente descrive ciò di cui ha bisogno e l’helper descrive ciò che vede: e insieme lavorano per risolvere il problema.
Disponibili su: iOS, venendo presto su Android

2. FARSI SVEGLIARE DA UNO SCONOSCIUTO
Havete problemi ad alzarvi al mattino? Wakie Alarm Clock è qui per aiutarvi.
Come funziona: gli utenti sono divisi in due gruppi wakies e dormiglioni. I dormiglioni ricevono una sveglia di 60 secondi dagli wakies, un modo breve, piacevole per iniziare la giornata.
Disponibili su: iOS, Android e Windows

3. DARE E RICEVERE SOSTEGNO EMOTIVO VIRTUALE DA SCONOSCIUTI
Kindly è l’app per tutti coloro che hanno bisogno di una voce amica, o solo di un buono sfogo.
Come funziona: orientata verso coloro che cercano un po’ di sostegno e la gente che desidera aiutare, Kindly è un social network anonimo di persone compassionevoli. L’app connette gli utenti in difficoltà con una persona gentile per una sessione di chat anonima di 20 minuti, che può essere prolungata.
Disponibile su: iOS

4. INVIA UN TESTO IN DIRETTA AD UNO SCONOSCIUTO
L’app Somebody, creata dall’artista eccentrica, scrittrice e regista Miranda July, è un modo intimo per connettersi con sconosciuti che hanno interesse per l’arte.
Come funziona: invece di chiamare o inviare un testo, nell’applicazione prevede la presenza di un estraneo cui consegnare verbalmente il messaggio a chi era destinato, in qualità di uno stand in. I portatori delle notizie ufficiali sanno cosa dire e come dirlo, con spunti emotivi e indicazioni precise su come trasmettere accuratamente il testo.
Disponibili su: Il team sta attualmente rinnovando l’applicazione, che sarà pronte per iOS e Android fra circa due mesi.

5. AIUTARE UN ESTRANEO IN CASO DI EMERGENZA
YelpOut è un applicazione crowdsourcing che consente agli utenti di dare assistenza agli sconosciuti nelle vicinanze.
Come funziona: premendo il pulsante di YELP invierà il tuo SOS a una rete controllata dei guardiani nel raggio di 10km, e l’aiuto arriva in tempo reale. Aiutanti possono anche contattare la più vicina stazione di polizia.
Disponibile su:Android

6. COME AVERE RISPOSTE VISUAL A QUALSIASI DOMANDA POTRESTE AVERE
uCiC (you see I see) è un asorta di mutua assistenza che si basa sulle foto e che collega gli utenti in tutto il mondo.
Come funziona: gli utenti selezionano una posizione sulla mappa e inviano le loro domande ad altri utenti di uCiC. Le risposte visive danno un quadro chiaro di che cosa sta succedendo in tempo reale, e per ogni risposta, gli utenti possono guadagnare punti Karma, che nel tempo forniscono un plus supplementare quando si effettuano nuove richieste.
Disponibili su:iOS e Android

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie