Donne infedeli? Tutta colpa di un Gene mutato

Se una donna è fedifraga, la colpa è da attribuirsi tutta ad una gene. Lo ha scoperto l’Univarsità del Queensland, Australia. In pratica le donne che tradiscono il loro partner sono “indotte” da un gene che istica all’accoppiamento extra-coniugale. A conferma della scoperta il team dei ricercatori ha contoddo un test prendendo in considerazione un campione di oltre 7 mila donne. In quelle che avevano avuto esperienze di infedeltà, è stata riscontrata la presenza di una variante del gene.

Quali sono le ragioni che inducono una donna ad essere infedele al proprio partner? Diverse, fra cui vendetta, incompatibilità, litigi, insoddisfazione. Ma oltre a queste, c’è anche un motivo scinetifico, infatti le donne che hanno una variante specifica di un gene che influenza il comportamento sociale, hanno una maggiore propensione all’infedeltà. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Evolution & Human Behavior.

L’imputato è un gene, AVPR1a. In base alle combinazioni che possono verificarsi possono manifestarsi comportamenti come promiscuità e spregiudicatezza negli animali, caratteristiche che potrebbero facilmente portare a episodi di infedeltà. Ogni individuo è portatore di due geni AVPR1a, che ereditiamo dai nostri genitori, che possono dar luogo a svariate combinazioni, che però si rivelano letali (per il rapporto di coppia, s’intende) soltanto nei soggetti femminili.

Inoltre nello studio si rivela che il tradimento da parte delle donne non sia indotto solamente da un insieme di fattori fisiologici, sociali e culturali. La manifestazione “sana” del gene è comunque possibile, e in quel caso il tradimento potrebbe essere “causato” da tali fattori. Ma i ricercatori australiani che hanno svelato l’informazione contenuta nell’AVPR1a, ritengono anche che possa essere trasmessa di madre in figlia.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie