Flamenco: il ballo che ridona forza al corpo e allo spirito

Quando mi capita di vedere uno spettacolo di flamenco mi vengono sempre i brividi, è uno dei balli più famosi al mondo la cui roigine come ben sapete è spagnola. Poco si sa dell’etimologia della parola, sembra che derivi da una parola araba Fellahmengu che significa “contadino senza terra”, ma altre teorie sembrano farla derivare da Los Flamencos, cioè i Fiamminghi. Ma ci sono anche altre interpretazioni che farebbero risalire la parola ai Flamencos, i fenicotteri, in riferimento ai loro bellissimi colori che ricordano i costumi caratteristici dei gitani. E proprio i gitani ballando il flamenco raccontavano la loro storia.

Oltre ad essere un ballo affascinante e ipnotizzante il flamenco ha dei noti benefici su corpo e mente. E’ un’attività che fa particolarmente bene alle donne in cerca della femminilità perduta attraverso i movimenti decisi e femminili dei suoi passi. La donna che balla il flamenco esprime una forte personalità che si intuisce dallo sguardo, dal movimento delle mani, dalla voce e dal ritmo scandito dalle nacchere. Ma anche l’abbigliamento è molto importante per sentirsi completamente catapultati in questo mondo gitano, come testimoniano le gonne lunghe e leggere ornate di balze e pizzi, e i fiori tra i capelli e le scarpe con il tacco specifiche per il ballo.

Il flamenco porta a muoversi in modo più fluido e grazie alla maggiore conoscenza e consapevolezza del proprio corpo permette di evitare inutili contrazioni soprattutto a carico della schiena e delle spalle. Già dopo poche lezioni sarà possibile notare degli evidenti cambiamenti. I muscoli diventano più tonici perché le gambe devono essere forti e solide per sostenere la ballerina nel tipico gioco di piedi detto zapateado, e anche i pettorali si rinforzeranno attraverso il movimento delle braccia e delle mani. Il ritmo è di solito incalzante, ma i movimenti, seppur decisi, sono sempre armonici e sensuali.Il grande lavoro di piedi favorisce il ritorno venoso e aiuta la circolazione periferica.

Quindi ballare il flamenco, dunque, è un ottimo rimedio per chi soffre di gonfiore alle gambe causato da ritenzione idrica. Grazie alla postura delle spalle e ai movimenti delle braccia mirati a distendere i muscoli dorsali, la schiena si apre così come la cassa toracica, aumenta quindi la capacità polmonare e la qualità della respirazione migliora. Di conseguenza, anche la postura migliorerà e la figura risulterà più sinuosa ed armonica.La prima caratteristica che colpisce chi guarda una ballerina di flamenco danzare è la sua sicurezza. Questa danza rafforza lo spirito, scarica la tensione e consente di esprimere fisicamente le proprie emozioni attraverso i movimenti del corpo. Altra caratteristica fondamentale nel flamenco è l’equilibrio. Senza l’equilibrio non si ha il ritmo sui piedi e quindi la musicalità.Per diventare delle brave ballerine di flamenco bisogna prima di tutto affidarsi ad insegnanti esperti e poi dedicarsi con costanza e passione a questa meravigliosa disciplina.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie