Anche la dieta può aiutare la fertilità, il segreto sta nelle proteine

Al fine di favorire la fertilità, non si può prescindere dallo stile di vita e dall’alimentazione che sono le basi non solo per la salute generale e ginecologica della donna, ma anche, in caso di gravidanza, per la salute ed il corretto sviluppo del feto. Occorre perciò, puntare su una corretta alimentazione per migliorare la fecondità e vivere più a lungo. Ad rivelarlo una ricerca australiana, le cui conclusioni potranno consentire alle donne di aumentare le possibilità di procreare passando a una dieta con più proteine.

Lo studio, si è basato sulla sperimentazione più approfondita mai condotta su mammiferi, per esplorare la relazione fra macronutrienti, riproduzione e longevità. E mostra per la prima volta che nei mammiferi vi è un equilibrio ideale di macronutrienti – proteine, carboidrati e grassi – per la riproduzione, e un altro per allungare la vita. Le donne con minori capacità riproduttive, invece di ricorrere immediatamente a tecniche invasive di fecondazione assistita, potranno sviluppare una strategia alternativa cambiando i tassi di macronutrienti alimentari per migliorare la fecondità, sostiene la responsabile della ricerca, Samantha Solon-Biet del Centro Charles Perkins dell’Università di Sydney. “Questo eviterebbe la necessità di interventi medici tranne che nei casi più severi”.

La sperimentazione basata su topi,  ha dimostrato che una dieta alta in proteine e bassa in carboidrati ottimizza la capacità riproduttiva, e una bassa in proteine e alta i carboidrati tardi nella vita ottimizza lo stato di salute e la longevità. I ricercatori hanno alimentato 858 topi con 25 diete ad libitum con vari livelli di proteine, carboidrati, grassi e contenuti energetici. Dopo 15 mesi hanno misurato le funzioni riproduttive di topi maschi e femmine. In entrambi i sessi hanno riscontrato che la durata di vita era migliorata con una dieta alta in carboidrati e bassa in proteine, mentre la riproduzione era migliorata con una dieta alta in proteine e bassa in carboidrati.

Le cause dell’infertilità, possono essere correlate anche a fattori sociali (la ricerca di un figlio in tarda età) o allo scorretto stile di vita (l’uso di droghe, l’abuso di alcool, il fumo, le condizioni lavorative, l’inquinamento). Fra quest’ultima serie di fattori, un ruolo importante ha anche l’alimentazione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie