Antipasti Cruelty Free per Pasqua

Marzo corre veloce e la Pasqua si avvicina, quindi vi ritroverete a pansare al menù pasquale. Non fatelo mai all’ultimo minuto, come dico sempre le cose fatte in fretta non riescono bene. Pensate piuttosto in anticipo a cosa cucinerete e soprattutto orientate le vostre scelte ad una cucina cruelty free, senza agnello mi raccomando. Ecco intanto due idee per gli antipasti che possono andare bene sia ai vegani che ai vegetariani.

Cestini in sfoglia con hummus e pomodorini. Ingredienti: 250 gr di ceci già lessati, 1 rotolo di sfoglia pronta, 1 spicchio di aglio, 1 cucchiaio di tahin, 1 limone, 1/2 bicchiere di brodo vegetale, 1 manciata abbondante di prezzemolo, peperoncino q.b., zenzero q.b, olio evo q.b. sale e pepe q.b. Preparazione: per preparare i cestini di sfoglia, basterà tagliare dei cerchi della misura necessaria a ricoprire esternamente degli stampini di alluminio, in precedenza ben unti. Bucherellare la sfoglia ed infornare a 180° per una ventina di minuti, fino a doratura. Una volta sfornati sarà sufficente una piccola pressione per staccare la sfoglia dagli stampini di alluminio. Ora procedete con la preparazione dell’hummus, che è semplicissimo: inserite in un frullatore di frullatore (a cestello o ad immersione) tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto cremoso e compatto, aggiustando a proprio gusto la sapidità, l’acidità e la speziatura. Versare poi l’hummus nei cestini di sfoglia, bagnandolo con qualche goccia di limone e decorando con spezie, pomodorini e limone. Un giro di olio evo a crudo ed è fatto.

Bocconcini fritti di radicchio e porri in salsa di avocado e lime. Ingredienti per i bocconcini: 150 gr di farina 00, 150 ml di acqua, 10 gr di lievito di birra, sale qb, 150 gr di radicchio tardivo, 100 gr di porri, olio extravergine di oliva, olio di semi arachidi per friggere. Ingredienti per la salsa: 1 avocado maturo, 1 lime, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale, pepe. Preparazione: versare farina e sale in una ciotola, al centro mettere il lievito e poco per volta aggiungere l’acqua, mescolando fino a ottenere una pastella liscia, evitate i grumi. Coprire con un telo e lasciar riposare in un luogo caldo circa 15 min. Intanto in una padella versare un po’ d’olio extravergine di oliva, aggiungere il porro tagliato a rondelle sottili, il radicchio senza la parte inferiore del gambo, il sale e cuocere una decina di minuti. Quando saranno intiepiditi, unirli alla pastella mescolando bene, coprire e lasciar riposare altri 20 minuti. In un pentolino dai bordi alti versare l’olio di arachidi, quando sarà bollente versare il composto, un cucchiaio per volta. Fare attenzione a non mescolarlo per non sgonfiarlo. Cuocere le frittelle finché non saranno dorate, girandole di tanto in tanto. Togliere la buccia esterna all’avocado, tagliarlo a pezzi e versarlo in un mixer; aggiungere il succo di lime, il sale, il pepe e l’olio. Frullare pochi secondi per volta: dovrà essere tritato grossolanamente. Versare in una ciotolina di ceramica e tenere in frigo coperto da pellicola fino al momento di servire.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie