Dig Rush il Videogioco che cura l’Ambliopia: l’occhio pigro

Si definisce ambliopia il disturbo della vista più conosciuto come “occhio pigro”, cioè una debolezza oculare, un occhio è più “forte” di un altro, il più delle volte a causa di un errore di rifrazione disuguale, per curarlo è necessario allenare l’occhio per migliorare l’acutezza della vista. Fino ad oggi per curare questo disturbo si metteva una benda sull’occhio sano per far sforzare quello più debole, ma questa metodologia può creare disagio nel paziente. Da oggi la cura si è rivoluzionata e passerà attraverso un videogame. Si chiama Dig Rush creato grazie al progetto congiuto di Ubisoft e Amblyotech Inc. ed è un videogioco terapeutico per la correzione dell’ambliopia.

Così, invece di una antiestetica benda, il nuovo videogioco corregge agendo a livello binoculare. In pratica si addestra il cervello a migliorare l’acutezza visiva del paziente con l’uso di livelli di contrasto di rosso e blu differenti, che possono essere percepiti tramite l’uso di occhiali stereoscopici. Con questa nuova ed innovativa metodologia, il medico può regolare le impostazioni del gioco in base alla debolezza dell’occhio del paziente.

Questa nuova terapia è già stata testata clinicamente e i risultati sono stati soddisfacenti, infatti è riuscita a migliorare di gran lunga l’acutezza visiva sia di bambini che di adulti, senza l’utilizzo di una benda. Joseph Koziak, CEO di Amblyotech ha detto: “Grazie all’accordo con Ubisoft, siamo in grado di fornire ai medici un quadro preciso e completo della cura, per aiutarli a monitorare i progressi dei pazienti attraverso la terapia”. Il prossimo step sarà ottenere l’autorizzazione per commerciare la cura negli Stati Uniti. Quando ci saranno tutte le approvazioni regolamentari, la cura potrà essere disponibile in tutto il mondo.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie