Proteina IL-9 rallenta sviluppo della Sclerosi Multipla

Nuova scoperta e nuove speranze per i malati di sclerosi multipla. Uno studio della Fondazione Santa Lucia, pubblicato sulla rivista Clinical Science ha scoperto che la proteina IL-9, ricavata da una specifica categoria di cellule del sistema immunitario, cioè i linfociti Th9, agisce direttamente sulle cellule che promuovono l’infiammazione caratteristica di questa patologia.

Elisabetta Volpe, responsabile del progetto ha spiegato: “Abbiamo analizzato la presenza di IL-9 nel liquido cerebrospinale di 107 pazienti. Ne abbiamo seguito il decorso clinico per quattro anni e abbiamo potuto dimostrare che piu’ ce n’e’, piu’ lento e’ il decorso della malattia e piu’ efficace l’uso di farmaci di prima linea”. Si è anche potuto evidenziare che i linfociti Th9, attraverso la produzione della proteina IL-9, frenano e inibiscono contemporaneamente l’attivazione di altri linfociti, chiamati Th17, che invece sono in grado di generare la forte infiammazione associata alla patologia.

Maria Grazia Grasso, Responsabile del Centro Sclerosi Multipla della Fondazione Santa Lucia ha dichiarato: “Dai risultati di questo studio ci aspettiamo importanti sviluppi nella diagnosi e cura della patologia. Il dosaggio di IL-9 nel liquido cerebrospinale al momento della diagnosi ci permettera’ di prevedere la responsivita’ dei pazienti ai farmaci di prima linea, mentre futuri farmaci in grado di potenziare la risposta ‘buona’ della IL-9 potrebbero aumentare l’efficacia di quelli attuali”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie