ProtoCycler, il dispositivo che ricicla la Plastica per le Stampanti 3D

Anche le stampanti 3D avranno le loro ricariche ecologiche. Grazie infatti all’impegno di tre studenti di ingegneria della University of British Columbia, in Canada, è stato messo a punto un dispositivo portatile in grado di riciclare le bottiglie e i rifiuti di plastica da cui vengono ricavati i filamenti utilizzati dalle stampanti 3D. I vantaggi sono due: risparmio e rispetto dell’ambiente. Il dispositivo si chiama ProtoCycler, e il suo meccanismo si basa su un sistema che riduce il materiale di scarto in veri e propri “gomitoli” utili a stampare oggetti in tre dimensioni.

Dennon Oosterman, uno dei tre studenti dice: “Eravamo preoccupati per la quantità di rifiuti in plastica generata nei nostri progetti di ingegneria e così abbiamo cercato un modo per riciclare la plastica in un filamento utilizzabile”. Quest’idea innovativa ha avuto origine proprio in ambito studentesco ma si rivela utilissima per le esigenze degli utenti. ProtoCycler ha dimensioni ridotte e questo fa sì che il dispositivo possa essere sistemato proprio accanto al Pc o alla stampante di casa e non necessita di procedure particolari per l’installazione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie