Siemens: implementato nuovo potente Motore per Aerei Elettrici

I ricercatori della Siemens hanno sviluppato e progettato un nuovissimo motore per aerei elettrici davvero straordinario: a fronte di un peso di soli 50 chilogrammi infatti, il motore è in grado di erogare una potenza di 260 kW, cioè il quintuplo rispetto a tutti i concorrenti. Questo è quanto emerge dalle informazioni che il colosso tedescoha diffuso che si spinge ancora più avanti prevedendo che nel medio termine sarà forse possibile installare motori simili su aerei di linea.

Siemens spiega chiaramente: “Il motore e’ stato progettato soprattutto per l’impiego in ambito aeronautico. Grazie al suo rapporto peso-potenza da record, per la prima volta aerei più grandi con peso al decollo fino a due tonnellate potranno essere equipaggiati con motori elettrici”.

Per realizzare questo potentissimo motore, i ricercatori della Siemens hanno prima lungmaente studiato tutti i vari componenti dei motori precedenti, in seguito li hanno ottimizzati uno ad uno per raggiungere questo straordianrio risultato. In base a quanto si legge nella nota diffusa dall’azienda: “Le nuove tecniche di simulazione e la costruzione ultraleggera altamente sofisticata hanno consentito di raggiungere un rapporto peso-potenza di cinque kW per chilogrammo. I motori elettrici di taglia comparabile usati nelle applicazioni industriali non raggiungono il rapporto di 1 kW per kg, mentre quello dei motori impiegati nei veicoli elettrici è di circa 2 kW per kg”.

Inoltre questo nuovo motore ha un’altra importante caratteristica, cioè raggiunge il livello massimo di performance a una velocità di rotazione di soli 2.500 giri al minuto, cosa che gli permette di azionare le eliche direttamente, senza l’uso di sistemi di trasmissione.

Frank Anton, capo della eAircraft di Siemens Corporate Technology, l’unità di ricerca centrale di Siemens dice: “Questa innovazione permetterà di costruire in serie velivoli ibridi-elettrici a quattro o più posti”. I primi test in volo su questo motore saranno effettuati perima della fine del 2015. Inoltre il team vuole andare oltre e aumentere ulteriormente le performance del motore: “Siamo convinti che nel medio termine sia possibile l’uso di sistemi ibridi-elettrici su aerei di linea regionali da 50-100 passeggeri”, dice Anton. Sono passati solo due anni da quando nel 2013, Siemens, Airbus e Diamond Aircraft avevano testato con successo per la prima volta una serie di motori ibrido-elettrici montati su un aliante a motore DA36 E-Star 2, quindi è ragionevole credere non dovremo aspettare molto per veder volare gli aerei di linea con i motori elettrici.
Fonte Rinnovabili.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie