Smiley, il cane nato cieco è diventato un terapeuta: aiuta gli uomini a ritrovare il sorriso

Smiley, il golden retriever è diventato un cane terapeuta. Smiley è infatti un cane nato affetto da nanismo e completamente privo di occhi, che ha trascorso i primi anni della sua vita in una gabbia, prima che le sue palpebre venissero definitivamente cucite. A prendersi cura di lui è stata tuttavia Joanne George, che lo ha condotto nel suo centro, “Training the K9 Way”, in Canada.

E così Joanne, una volta salvato Smiley da una vita che sarebbe stata altrimenti assai misera, ne ha fatto un cane da terapia certificato, alle cui cure affida costantemente grandi e piccoli, in particolare persone affette da difficoltà psicologiche. Smiley, nel corso della sua vita, ha aiutato centinaia di persone.

In particolare è divenuta nota la storia di un uomo che non riusciva a parlare, ma che grazie a Smiley ha ricominciato a comunicare e sorridere, con grande stupore delle infermiere che lo avevano assistito, e che non avevano mai visto in lui una reazione simile a quella avuta interagendo con il cane. Oggi Smiley, ha 12 anni ed è rimasto un cucciolone, perennemente felice. La sua storia dimostra che con il sorriso e l’affetto anche le peggiori difficoltà si possono essere superate.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie