Tabagismo: Australia vende Pacchetti anonimi con Immagini Shock

L’Australia ha introdotto l’obbligo di vendita di pacchetti anonimi di sigarette, dal colore olivastro, su cui sono impresse scioccanti immagini dei danni che il fumo provoca ai nostri organi: è la nuova campagna contro il tabacco. Questa normativa, introdotta a fine 2012 dal governo laburista ha avuto i suoi effetti, come conferma la ricerca effettuata dal Cancer Council of Victoria, infatti la proporzione dei fumatori che ha smesso è aumentata. Secondo l’Iatituto di statistica nel 2014 il consumo di tabacco è diminuito del 12,2%.

I dati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Tobacco Control, e si è basata su interviste in cui sono stati coinvolti 5000 australiani adulti e 6000 studenti medi, prima e dopo l’introduzione della normativa. I dati fra l’altro smentiscono la tesi dei grandi colossi del tabacco, secondo i quali queste norme hanno favorito il contrabbando.

“Sono state smascherate le tattiche intimidatorie dell’industria del tabacco, che hanno fatto pressione contro la normativa sostenendo che avrebbe favorito il mercato nero”, ha detto il direttore del Cancer Council of Victoria, Todd Harper. Ed ha aggiunto con soddisfazione: “i pacchetti non sono attraenti per gli adolescenti, con una riduzione di attrattiva di quattro delle cinque marche più popolari fra gli alunni di scuola.

“E’ veramente piacevole vedere l’impatto presso i giovani, ricordando che questa era sin dall’inizio una delle principali ragioni per introdurre la legge”, ha aggiunto Harper, avvertendo però che “l’industria del tabacco intensificherà gli sforzi globalmente per cercare di persuadere i governi a non introdurre i pacchetti anonimi”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie