Gli alcolici fanno ingrassare: necessarie etichette informative sulle calorie

Sovrappeso e obesità fanno disperare moltissime persone, nutrizionisti ed esperti sono costantemente al lavoro per mettere a punto regimi alimentari che possano essere efficaci nella perdita di peso cercando contemporaneamente di educare ad una corretta scelta dei cibi e loro abbinamento. Ma ancora sono tante le persone che ignorano totalmente quanto il vino e i liquori siano calorici e anch’essi contribuiscano a far ingrassare. Due bicchieri di vino contengono 370 calorie, cioè più di un quinto dell’apporto energetico quotidiano raccomandato.

Se dal 2011, all’interno dell’unione Europea è diventato obbligatorio specificare sulle confezioni degli alimenti sia gli ingredienti che le caratteristiche nutrizionali e quindi anche le calorie, per gli alcolici questo obbligo non vale. Un’omissione questa che ha contribuito a far ignorare a molti quanto invece sia importante l’aspetto calorico dell’alcol.

Proprio lo scorso anno la Royal Society for Public Health ha promosso un’indagine per capire quanto i consumatori fossero consapevoli del fatto che l’alcol fa ingrassare, e dai risultati ottenuti è apparso evidente che l’80 % degli oltre duemila adulti intervistati non aveva idea di quante calorie contenessero le più comuni bevande alcoliche. La maggior parte degli intervistati fra l’altro era favorevole all’idea di indicare queste calorie “nascoste” sulle etichette.

A seguito dell’indagine, i media, interessati al problema, realizzarono programmi televisivi nei quali venivano intervistati i frequentatori dei bar per capire che cosa sapevano del contenuto calorico dei loro “drink”. E anche qui venne alla luce la loro ignoranza, a seguito della quale, molti di essi si dichiararono favorevoli alla proposta di facilitare l’accesso a questa informazione.

Ebbene è stato stimato che il 10% delle calorie provenga dall’alcol, e la moda sempre più frequente di usare bicchieri grandi favorisce gli eccessi. Già alcune aziende produttrici di alcolici per propria iniziativa, hanno iniziato a introdurre etichette nutrizionali e l’Irlanda potrebbe diventare il primo Paese europeo a utilizzare sulle bevande alcoliche, etichette con le calorie se passerà il Public Health Alcohol Bill. Ciò che si ritiene sia importante è che in futuro queste etichette diventino obbligatorie e che il loro contenuto informativo sia chiaro e onesto, ma non solo, tali informazioni dovranno comparire anche sui menu dei ristoranti.

Appare chiaro che anche gli alcolici debbano sottostare alle stesse norme che sono state adottate per i cibi. Un buon contributo intanto potrebbe venire da parte dei medici, che dovrebbero chiedere ai loro pazienti, non solo il loro peso, le loro abitudini alimentari e lo stile di vita condotto, ma dovrebbero informare i loro pazienti sulle calorie contenute nell’alcol.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie