Pescata una manta gigante di oltre 1000 kg a La Cruz – video

Una manta gigante si è impigliata nella cima dell’ancora di una barca alla fonda nel porto di La Cruz, nella regione peruviana di Tumbes, al confine con l’Ecuador. L’animale, che pesava oltre 1000 kg, è involontariamente entrato nel bacino portuale andando a finire in mezzo a un gruppo di barche che erano alla fonda in uno specchio d’acqua riservato al diporto e alla pesca.

I pescatori locali che sapevano che l’animale non aveva valore commerciale, hanno cercato di liberarlo per ore, ma la mole del pesce non gli ha permesso di spostarlo in modo da liberarlo. Dopo qualche ora l’animale è morto e per tirarlo fuori dall’acqua è dovuta arrivare una gru. Questo tipo di manta è molto rara, ma comunque è già conosciuta.

La manta birostris è l’esemplare più grande tra i raiformi, appartiene alla famiglia dei mobulidae dell’ordine delle myliobatiformes. Questa creatura può raggiungere fino ai 4-5 metri di lunghezza, anche se si parla di rari casi in cui sono stati avvistati esemplari che raggiungevano i 7 metri, per una apertura alare di ben 9 metri. La femmina rispetto al maschio è più grande. È per lo più un essere molto pacifico, preferisce vivere in acque calde e quindi non troppo profonde, di solito infatti non supera i 120 metri di profondità. Il suo corpo è appiattito e possiede uno scheletro cartilagineo che lo rende estremamente flessibile e quindi elegante nei movimenti. Il dorso ricoperto da pelle sottile fa intravedere la cassa toracica dell’animale.

Quelle che noi vediamo come ali sono in realtà le due pinne pettorali, che si fondono con quelle cefaliche e all’interno di esse si sviluppa la grande bocca. Le branchie sono situate nella parte inferiore delle mante che sono sprovviste sia di pinne dorsali sia di quelle caudali. Gli occhi sono situati sul dorso proprio sotto le due escrescenze simili a due corna, questa caratteristica gli conferisce anche il nome di Diavolo del mare. Il colore sul dorso si alterna tra il grigio scuro e il grigio chiaro che ricorda molto quello dello squalo e presenta una piccola coda non particolarmente grande né lunga.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie