Londra: negli uffici Ampersand di Soho c’è una scala vivente

Per aumentare la creatività e stimolare il dialogo tra colleghi negli uffici di Ampersand, Londra, è nata la scala vivente, frutto della collaborazione tra il designer Paul Cocksedge e lo studio di ingegneria Arup. Si tratta di una scala a chiocciola di 4 piani priva di pilastro centrale che l’edificio per uffici per imprese creative ha commissionato al designer con l’obiettivo appunto di stimolare fantasia, creatività e immaginazione dei propri dipendenti e in più per portare la natura all’interno dell’edificio. Come spiegato dal designer: “E’ uno spazio unico, perché è possibile guardare l’atrio da tutti i piani. Stavamo cercando di pensare ad una scala che messa in quella posizione potesse completare l’edificio, aggiungendo qualcosa in più.”

Non si tratta solamente di una scala che ospita una sorta di piccola foresta ma ha delle funzioni davvero interessanti: al primo piano ci si può soffermare a sfogliare uno dei libri sistemati nella piccola biblioteca selezionata dai progettisti, a quello intermedio il lampadario di Ingo Maurer suona con i suoi petali in acciaio e al piano superiore un bollitore attende gli impiegati per un buon thè. Lungo tutta la parte alta del corrimano ci sono le piante scelte appositamente per dare un tocco di colore al bianco, predominante negli uffici, e insieme al legno danno un’atmosfera calma e rilassante.

Il progettista ha infatti spiegato: “Volevamo creare una scala che permettesse momenti in cui ci si può imbattere in qualcuno o avere una conversazione con qualcun altro con cui non avremmo mai avuto l’occasione di parlare se ci fossimo spostati in ascensore o con una scala tradizionale.”

Ma non è finita perchè a collegare tutti i livelli dell’edificio in questione c’è anche un giardino verticale dove si trovano fiori e proprio vicino alla sala da tè si possono trovare le piante aromatiche come la menta. L’obiettivo della scala è quello di reintrodurre e valorizzare la natura considerando che è ormai consuetudine trovarsi circondati dalla tecnologia.
Fonte Rinnovabili.it

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie