Brasile: gigantesco incendio nella foresta amazzonica minaccia di spazzare via gli Indiani incontattati

Un gigantesco incendio nella foresta amazzonica brasiliana sta mettendo in pericolo la sopravvivenza di uno dei popoli più vulnerabili del pianeta. Il fuoco ha già distrutto più di 730 metri quadrati di foresta, più del 42% del Territorio Indigeno Arariboia. In questo territorio legalmente riconosciuto vivono alcune famiglie di Awá che non hanno contatti con il mondo esterno. Come tutti i popoli incontattati, sono estremamente vulnerabili alle violenze e alle malattie portate dall’esterno.

Altre tribù del luogo sono intervenute per spegnere l’incendio e proteggere gli Awá. Un gruppo di Indiani Guajajara sta lavorando per contenerlo, senza il sostegno delle autorità brasiliane. In passato, la tribù dei Guajajara aveva già attirato l’attenzione per la sua resistenza al disboscamento illegale che, se dovesse continuare incontrollato, potrebbe risultare catastrofico anche per i vicini Awá.

“Difendiamo il nostro territorio anche per permettere agli Awá incontattati di sopravvivere” ha detto un uomo appartenente a un gruppo chiamato ‘Guardiani Guajajara’. “Siamo riusciti a ridurre il numero dei taglialegna nella nostra terra e speriamo di mandarli via tutti. Altrimenti, gli Awá potrebbero essere spazzati via. Vogliamo solo che possano vivere in pace.”

Il fuoco, però, continua a divampare nonostante i tentativi di spegnerlo. Le squadre antincendio del governo brasiliano sono arrivate sulla scena solo da poco. Prima, a cercare di fermare le fiamme c’erano solo i Guajajara. Alcuni elementi – come impronte e rifugi – indicano che gli Awá sono in fuga e che stanno cercando di allontanarsi dalle fiamme. Secondo alcune notizie, inoltre, i taglialegna avrebbero sparato alle squadre antincendio del governo. È possibile che stiano utilizzando l’incendio come copertura per attività di disboscamento illegale in corso in altre aree del territorio.

Survival International, il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni, chiede al governo brasiliano di fare di più per fermare l’incendio, proteggere la terra awá e salvare gli Indiani incontattati dall’estinzione. Gli Awá vivono in 4 aree distinte. Lo scorso anno una campagna internazionale di Survival contribuì a fare pressione sul Ministro della Giustizia e a convincerlo a inviare centinaia di agenti nel territorio centrale della tribù per sfrattare i taglialegna illegali. Ma zone come quella oggi flagellata dalle fiamme restano ancora soggette a invasione.

“Come se la devastazione operata dai taglialegna non fosse già abbastanza, ora il territorio awá viene anche distrutto dalle fiamme” ha affermato Stephen Corry, Direttore generale di Survival, in una dichiarazione rilasciata dopo aver appreso della notizia dell’incendio. “Gli sforzi compiuti dal governo per spegnere il fuoco sono stati totalmente insignificanti. Data la minaccia che l’incendio rappresenta per gli Awá, le autorità devono fare in modo di controllare al più presto le fiamme.”

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie