Il Resort Castello Banfi sceglie KWB per scaldare gli ospiti del proprio resort in modo ecologico e pulito

Il resort Castello Banfi – Il Borgo, all’interno dell’omonima tenuta agricola, aveva la necessità di sostituire il proprio impianto alimentato a gpl con un sistema di riscaldamento maggiormente rispettoso dell’ambiente che garantisse, al tempo stesso, una riduzione dei costi. Dopo un’attenta analisi delle soluzioni presenti sul mercato, il resort Castello Banfi ha scelto una caldaia KWB a pellet Pelletfire Plus da 100 kW per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria delle 14 stanze del resort e dell’acqua della piscina.

Situata tra i fiumi Orcia ed Ombrone, la Tenuta Banfi si estende sul versante meridionale del comune di Montalcino (Siena) con i suoi 2.830 ettari di proprietà, coltivati per un terzo a vigneto e per la restante parte a olivo, frumento, tartufi, prugne e bosco. Nell’antico borgo in pietra, costruito nel diciottesimo secolo all’ombra delle mura e delle torri del Castello di Poggio alle Mura, per ospitare i contadini che lavoravano per i nobili proprietari, oggi sono state ricavate le 9 camere e le 5 suite del lussuoso resort Castello Banfi – Il Borgo. Ed è proprio in un contesto così esclusivo che KWB vanta una delle sue migliori installazioni, caratterizzata da elementi tecnologici inseriti nel progetto ad hoc per rispettare l’estetica del luogo.

La nuova caldaia KWB Pelletfire Plus: costi ridotti e maggior rispetto per l’ambiente. L’impianto KWB installato presso il Castello Banfi ha previsto l’installazione di una caldaia Pelletfire Plus da 100 kW, il cui calore è destinato alla produzione di acqua calda sanitaria per le 14 stanze del resort e al riscaldamento dell’acqua della piscina a disposizione degli ospiti. Il nuovo impianto sostituisce il precedente alimentato a glp ed è in funzione esclusivamente nel periodo di apertura della struttura ricettiva, da metà marzo a metà novembre. L’idea di convertire l’impianto che utilizzava una fonte fossile a un impianto a biomassa, scaturisce da motivazioni non solo di carattere ambientale e di tutela del territorio e di salubrità dell’aria.

“Per le necessità termiche del nostro albergo il gpl era diventato troppo costoso. Ho voluto rendere disponibile la piscina per i nostri ospiti anche nei periodi in cui la temperatura esterna non permetterebbe di fare il bagno”, ha evidenziato Juan Miguel, direttore di Castello Banfi. “Ecco che si è reso necessario il riscaldamento dell’acqua, ma l’impiego del gpl non era sostenibile. È per questo che è stato deciso di investire in un nuovo impianto che, ad oggi, ci sta dando la possibilità di offrire un servizio in più alla nostra clientela. La caldaia Pelletfire Plus di KWB è stata sicuramente una scelta positiva”. Per le necessità termiche che deve soddisfare, la caldaia lavora circa 10 ore al giorno portando l’acqua a una temperatura di circa 70 °C e rifornendo un accumulo inerziale di 1.500 litri. La macchina consuma circa 20 kg di pellet ogni ora, per un consumo totale giornaliero di circa 200 kg. Con un deposito del pellet di capienza pari a 11 tonnellate, si stima che ogni 55 giorni di funzionamento sia necessario effettuare un rifornimento di biocombustibile.

“La caldaia Pelletfire Plus di KWB garantisce al resort Castello Banfi – Il Borgo ha riscontrato una notevole riduzione delle emissioni di CO2 rispetto all’utilizzo di un sistema a gpl”, ha evidenziato Andrea Toselli, direttore vendite di KWB Italia. “In linea generale, le nostre caldaie garantiscono emissioni di CO2 nell’atmosfera fino a 10 volte inferiori rispetto all’utilizzo di carburanti tradizionali. Da non sottovalutare poi il fattore economico: l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili da filiera corta quali legna, pellet e cippato garantisce una notevole riduzione dei costi di riscaldamento. Il resort Castello Banfi è un esempio positivo per tutte le strutture ricettive ed evidenzia come un sistema di riscaldamento a biomassa sia, da un lato rispettoso dell’ambiente e dall’altro, assicuri notevoli vantaggi dal punto di vista economico anche grazie alla possibilità di accedere ad importanti incentivi iniziali”.

“Chi decide di effettuare interventi che garantiscono un incremento del livello di efficienza energetica degli edifici esistenti, può contare su importanti incentivi”, ha sottolineato Andrea Toselli. “Banfi, in particolare, per la sostituzione dell’impianto a gpl con uno a biomassa ha potuto accedere all’agevolazione di detrazione Irpef del 65%”.

Un deposito interrato di pellet per mantenere inalterata la magia del resort toscano. La decisione di interrare il deposito per lo stoccaggio del pellet è stata presa per rispettare il più possibile l’estetica del luogo. La scelta progettuale ha previsto l’utilizzo di un serbatoio di 16 m3 di volume, adatto a contenere circa 11 tonnellate di pellet, con dimensioni ragguardevoli: 7,5 m di lunghezza e 2 m di diametro. Fornito dalla ditta la Cemin di Transacqua (Trento), il serbatoio, modello SP 016, è costruito in lamiera d’acciaio S235JR, e composto di due vani divisi mediante paratia uno per lo stoccaggio vero e proprio del biocombustibile e l’altro per le operazioni di ispezione, manutenzione e carico che sono agevolate grazie alle dimensioni dell’apertura del semipozzetto pari a 1,2 × 1,2 m.

Il rivestimento esterno è in resina rinforzata con fibra di vetro anticorrosione di 2,5 mm di spessore. Il carico del deposito avviene mediante autobotte e il pellet è pompato all’interno del serbatoio mediante attacchi Storz A10; all’interno del vano destinato a contenere il biocombustibile sono già montati i pannelli inclinati e la cloclea (fornita da KWB, ma montata dalla ditta Cemin). Il pellet con cui viene alimentato l’impianto è certificato ENplus, di classe di qualità A1, e viene fornito, tramite autobotte certificata ENplus, dalla ditta Antonelli, di Monterchi (Arezzo), socia di AIEL e membro del Gruppo Produttori e Distributori di pellet ENplus. Il pellet, infine, viene trasportato dal deposito alla caldaia mediante aspirazione.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie