DoLine, prima app per donare farmaci da pc, smartphone e tablet

Farmaci gratis per poveri e meno abbienti attraverso una mega raccolta online. L’iniziativa  “DoLine” è stata messa a punto dalle Fondazioni Banco Farmaceutico e Telecom Italia tramite un’applicazione collegata a una piattaforma web che permette di donare medicinali da pc, smartphone o tablet tramite carta di credito.

“In Italia ogni anno servono 3,3 milioni di confezioni di farmaci per persone in stato di necessità che non possono curarsi “, spiega Marcella Logli, direttore generale di Fondazione Telecom Italia, intervenuta al lancio dello strumento insieme, fra gli altri, a Paolo Gradnik, presidente di Fondazione Banco Farmaceutico Onlus; Maurizio Nichetti, direttore artistico del Centro sperimentale di cinematografia-sede Lombardia, e Flavio Oreglio, attore di Zelig. “Il progetto DoLine – calcola Logli – permetterà di raggiungere fino a 33 mila donatori che potranno donare almeno 50 mila farmaci da destinare a enti caritatevoli o emergenze sanitarie. L’uso degli strumenti digitali per aiutare a combattere la povertà sanitaria rappresenta una nuova strada per sensibilizzare su questo tema una popolazione sempre più ‘digital native'”

DoLine nasce dalle sinergie tra le Fondazioni Banco Farmaceutico e Telecom Italia. Unisce infatti l’esperienza di Banco Farmaceutico nel campo della raccolta e distribuzione di medicinali, alla volontà di Fondazione Telecom di realizzare progetti innovativi a supporto dei nuovi bisogni della nostra società. DoLine è uno dei 2 progetti vincitori della prima edizione di Fondazione #ITALIAX10 di Telecom Italia, un’iniziativa che consente a chi lavora nel gruppo di aiutare un’organizzazione del Terzo settore di propria fiducia a ottenere un finanziamento. Per promuovere la novità è stata realizzata una campagna di sensibilizzazione alla donazione di farmaci attraverso DoLine, con uno spot (https://youtu.be/NRlsNdP-G1M) curato dal Centro sperimentale di cinematografia, sede lombarda.

Una volta scaricata la App, una semplice interfaccia permetterà di individuare il farmaco da donare e l’ente beneficiario. Sarà poi Banco Farmaceutico a coinvolgere le farmacie tra quelle aderenti al sistema, per raccogliere l’ordine e mettere a disposizione dell’ente prescelto il medicinale donato. La piena tracciabilità del farmaco, dall’acquisto alla consegna – assicurano i promotori – sarà possibile grazie all’integrazione dell’applicazione con BFOnline, la piattaforma gestionale del Banco Farmaceutico che raccoglie oltre 1.641 enti assistenziali convenzionati e 3.365 farmacie associate. Il pagamento avviene con garanzia di riservatezza attraverso la piattaforma MonetaWeb sviluppata da Setefi di Banca Intesa San Paolo. I donatori godranno dei benefici fiscali previsti per l’offerta di denaro in favore di una Onlus.

DoLine è scaricabile dall’App Store del proprio smartphone nelle versioni Android-Google, e a breve lo sarà anche per Apple (iOS release 7 e successive) e Microsoft (release 8.1 e successive). DoLine Web sarà raggiungibile anche dai siti di Banco Farmaceutico e Fondazione Telecom Italia. La prima campagna sostenuta da DoLine è quella lanciata oggi per la raccolta di farmaci destinati ai profughi accolti negli ultimi mesi da enti assistenziali italiani e all’estero. Durante l’anno saranno lanciate nuove campagne specifiche, in risposta alle emergenze sanitarie del momento.

“Grazie a DoLine – dichiara Gradnik – potremo con ancora maggiore efficacia rispondere alla crescente richiesta di farmaci da parte degli enti caritatevoli convenzionati con noi, che in Italia sostengono i cittadini più fragili che non hanno più la possibilità di accedere in maniera corretta alle cure mediche e farmacologiche. Una scommessa vinta grazie al sostegno della Fondazione Telecom Italia”, e “un segnale forte che abbiamo voluto dare anche in virtù della nostra adesione al grande cartello dell’Alleanza contro le povertà”. DoLine, conclude Gradnik, “è il risultato di un lavoro di squadra che vedrà impegnati i farmacisti tutto l’anno per rendere a portata di click la donazione di un medicinale a chi ne ha bisogno, nel nostro Paese e all’estero in occasione delle tante, troppe, emergenze umanitarie che si stanno verificando in tutto il globo”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie