Festa dell’Albero 2015, 400 le iniziative organizzate in tutta Italia da Legambiente

“Impariamo a proteggere gli alberi. Sono dei formidabili alleati che abbiamo nella lotta ai cambiamenti climatici”. È questo il messaggio della Festa dell’albero 2015, la campagna organizzata da Legambiente che prenderà il via il 20, 21 e 22 novembre in tutta Italia e che quest’anno sarà dedicata ai cambiamenti climatici, tema centrale della Cop21 di Parigi in programma a fine mese nella città francese.

In attesa dell’incontro dei grandi della Terra che dovranno definire un nuovo accordo internazionale sul clima per salvare il pianeta, l’associazione ambientalista con la Festa dell’albero vuole sensibilizzare i cittadini alla difesa e valorizzazione del verde. Per questo week-end saranno ben 400 le iniziative organizzate in tutta la Penisola e che coinvolgeranno oltre 40.000 studenti: dalla piantumazione di piante autoctone all’interno delle scuole alle azioni di riqualificazione nelle aree verdi della città troppo spesso abbandonate. In particolare saranno messi a dimora quasi 10.000 nuovi alberi; inoltre in questo week-end di festa non mancheranno semplici gesti simbolici come ad esempio l’abbracciare un albero. Un gesto di gratitudine e di rispetto verso questi “polmoni verdi” della Terra, che svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico, nel mantenimento degli equilibri del pianeta e contribuiscono al benessere e alla qualità della vita. La Festa dell’albero si “festeggerà” infine anche sui social: chi vorrà potrà scattare una foto del suo gesto gratitudine nei confronti dei polmoni verdi della terra e condividerla sui social network con #tree4climate.

I continui cambiamenti climatici – dichiara Rossella Muroni, direttrice nazionale di Legambiente – stanno determinando impatti sempre più evidenti nelle città, con rischi per le persone e problemi che in Italia sono resi ancor più drammatici dal dissesto idrogeologico, da scelte urbanistiche sbagliate e dall’abusivismo edilizio. Per salvare il pianeta è indispensabile un cambio di passo nelle politiche internazionali e nazionali a partire dalla conferenza sul clima, dove ci auguriamo che i grandi della terra arrivino ad un accordo vincolante e ambizioso per la riduzione dei gas serra. Ma allo stesso tempo è importante che vi sia anche un maggior coinvolgimento dei cittadini, che attraverso uno stile di vita ecosostenibile ed azioni a favore dell’ambiente, come ad esempio il piantumare un albero, possono davvero aiutare il pianeta. L’albero è un prezioso alleato nella lotta ai cambiamenti climatici, proteggerlo significa anche difendere il territorio e le specie che lo abitano”.

In occasione della Festa dell’albero 2015, Legambiente inviterà i cittadini a mobilitarsi per partecipare alla Marcia per il clima del 29 novembre organizzata a Roma dalla Coalizione Italiana Clima. Un appuntamento importante per far sentire la voce della società civile, perché i cambiamenti climatici riguardano tutti e sono un’emergenza da affrontare al più presto. Il tema dei mutamenti climatici sarà proprio al centro dei tanti eventi in programma questo week-end per la Festa dell’albero e il motto della tre giorni sarà “Proteggi un albero, proteggi il futuro”.

In Lombardia si renderà omaggio a Lorenzo Corioni, il giovane volontario del servizio civile nazionale presso Legambiente Brescia morto la scorsa estate. Lo si ricorderà piantumando in diverse città lombarde tanti alberi. A Desio, in provincia di Monza, i volontari di Legambiente, insieme a tante altre associazioni locali, la protezione civile, i ragazzi delle scuole e con la collaborazione di Carlsberg Italia, daranno vita ad un bosco urbano piantumando più di mille alberi. A Dolo (Ve), teatro lo scorso 8 luglio di un violento tornado, il circolo Legambiente Riviera del Brenta pianterà in città nuovi alberi in sostituzione di quelli danneggiati. A Genova la scuola Elementare G. Da Verrazzano, insieme ai volontari, provvederà alla piantumazione di un albero di agrumi all’interno del cortile scolastico. Invece nella scuola primaria “G. Giovi” verrà ripulito il cortile scolastico con la messa a dimora di alcune piantine per l’orto e la piantumazione di un ulivo. A Castiglione Messer Raimondo (Te) verranno piantati 19 alberi, tanti quanti i bambini nati nel 2014 nel paese. I ragazzi delle scuole saranno, poi, coinvolti in laboratori didattici e artistici. La Festa dell’albero sarà anche a Roma, dove il circolo Legambiente Monteverde “Ilaria Alpi” e l’Associazione Orti Urbani Valle dei Casali sabato 21 novembre, presso gli Orti Urbani della Valle dei Casali, piantumeranno un albero per ricordare le vittime dei recenti attentati terroristici di Parigi. Sempre nella capitale, il Circolo Legambiente “Serra Andresone” di Monte San Biagio collaborerà con il neonato Comitato Cittadino Pisco Montano per il rimboschimento dei “Giardini di Levante”, attraverso la piantumazione di due piante di ulivi e di due piante di oleandri messi gentilmente a disposizione dal Vivaio Arredo Verde Di Cervelloni Marco di Terracina, nelle due zone ormai prive di alberi dopo il taglio delle palme esotiche colpite da punteruolo rosso

A Policoro, in provincia di Matera, la Festa dell’albero coinvolgerà le scuole della città nella piantumazione di piante nel parco di Via Lazio, accompagnati da poesie e canti. “Salviamo Pratopiano” è l’iniziativa che prenderà il via presso l’omonimo bosco secolare nella pre-Sila per difendere questa preziosa oasi di bellezza e biodiversità, sita in uno dei luoghi maggiormente interessati da abusi ed incendi. Ad Ogliara, quartiere collinare di Salerno, i volontari insieme all’Anci metteranno a dimora alcuni piante come il ciliegio selvatico, il pruno selvatico, l’olivello spinoso e il nocciolo a Montestella, un’area fortemente colpita da incendi. Ed ancora a Cassano delle Murge (BA) sarà organizzato un dibattito dal titolo “Quando gli alberi diventano monumento”; mentre domenica verrà ripulita e riqualificata l’aiuola comunale in via Martiri della Repubblica.  Gli “abbracci green” caratterizzeranno invece la Festa dell’albero organizzata a Livorno, dove il circolo locale insieme alla scuola elementare “Antonio Benci”, oltre ad una lezione all’aperto sul ruolo degli alberi nell’ecosistema, dedicherà un momento della giornata ad abbracciare gli alberi per ricordare quanto sono importanti per il nostro futuro. A Porto Sant’Elpidio, nelle Marche, i volontari manifesteranno il loro dissenso contro il progetto di riqualificazione di piazza Garibaldi, che prevede tra l’altro l’abbattimento delle piante. A Modena verrà ricordato il volontario Luciano Vecchi, scomparso ad agosto, e in occasione della Festa dell’albero verrà piantumato un albero per ricordarlo.

Per l’edizione 2015 la Festa dell’Albero propone un nuovo concorso fotografico “Albero ti voglio bene” rivolto alle scuole aderenti alla campagna. Il tema del concorso è un simbolico gesto d’affetto verso gli alberi. Le immagini possono essere scattate con qualsiasi dispositivo digitale (macchina fotografica, smartphone, tablet…) e vanno inviate in formato .jpg all’indirizzo mail festa.albero@legambiente.it entro il 15 dicembre 2015 unitamente alla scheda di adesione e alla liberatoria. Una giuria di esperti sceglierà poi le tre foto più significative, che saranno poi pubblicate sul sito di Legambiente Scuola e Formazione. Per maggiori info e per consultare il regolamento:

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie