Marciare per il clima anche a nome dei parigini con #march4me

Dopo gli attacchi terroristici di Parigi e l’annullamento della marcia per il clima che era stata prevista nella capitale francese alla vigilia del summit sui cambiamenti climatici, alcune Ong hanno pensato a un modo originale per consentire anche ai parigini di unirsi alla mobilitazione globale di domenica 29.

L’iniziativa, promossa da Greenpeace e dai membri della Coalition Climat 21, si avvale del sito march4me.org per mettere in contatto chi parteciperà a una delle marce organizzate in moltissime città del mondo con le persone che in Francia non possono farlo. Chi non può partecipare alla marcia può registrarsi su march4me.org inserendo foto, nome e città in cui vive, e farsi rappresentare da chi invece prenderà parte alla mobilitazione globale e si è registrato sul medesimo sito.

Le coppie saranno formate casualmente, e le loro immagini appariranno sul sito march4me.org. Chi non dovesse trovare un partner disposto a marciare al suo posto può cercarlo tramite i social network digitando #march4me. In pochi giorni 15 mila francesi si sono già iscritti al sito.

«Parigi ha vissuto dei momenti bui, ma l’iniziativa march4me.org può offrire un barlume di luce per centinaia di migliaia di persone che vogliono scendere in strada e marciare per le energie rinnovabili e contro il cambiamento climatico, ma in questo momento non possono farlo», ha dichiarato Jean François Julliard, Direttore Esecutivo di Greenpeace Francia. «Con la tecnologia possiamo mettere in contatto i manifestanti per il clima di tutto il mondo, così da unire le nostre voci in un unico coro. I politici che andranno alla conferenza di Parigi saranno costretti ad ascoltarci: chiediamo un accordo vincolante per un futuro 100% rinnovabile, senza petrolio, carbone e gas».

Anche i partecipanti della marcia di Roma di domenica 29 – che partirà da Campo de’ Fiori alle 14 per raggiungere via dei Fori Imperiali alle 17, dove si terrà anche un grande concerto – possono iscriversi su march4me.org e offrirsi di marciare anche a nome di una persona che, in qualsiasi parte del mondo, non può farlo.

Ci sarà anche il WWF tra il ‘popolo del clima’ che marcerà domani in tutto il mondo chiedendo a gran voce un accordo vincolante sui gas serra ai Governi che parteciperanno al Summit sul clima che prenderà il via proprio domenica 29 pomeriggio. In occasione dell’apertura dei negoziati che si terranno a Parigi fino all’11 dicembre, la Marcia Globale per il Clima vedrà la partecipazione anche del WWF con lo slogan “SAVE THE CLIMATE, SAVE THE HUMANS”, perché combattere il riscaldamento climatico vuol dire soprattutto salvare l’intera umanità, visti gli scenari estremamente preoccupanti prospettati dalla comunità scientifica.

A Roma, i volontari del WWF daranno vita alla Climate Global March insieme alle altre 150 associazioni aderenti alla Coalizione Clima dalle ore 14 da Campo de’ Fiori fino a via dei Fori imperiali dove si terrà un concerto alle 17, alimentato da energie rinnovabili.

La Presidente del WWF Italia, Donatella Bianchi che sarà in piazza a Roma invita tutti/e a partecipare alla Marcia della capitale con queste parole: “Il vertice sul Clima di Parigi deve essere una svolta verso un’economia che punti ad azzerare le emissioni di CO2, ad alimentarsi con energie rinnovabili e a usare le risorse e l’energia in modo efficiente. Bisogna salvaguardare il capitale naturale che ci è stato affidato. Siamo ospiti di questa magnifica Terra a cui dobbiamo dedicare tutta la nostra cura per evitare che la sua febbre salga ancora sopra gli 1,5 gradi centigradi e provochi rischi incalcolabili per la vita e la natura, così come sinora le conosciamo. L’intelligenza e l’ambizione di tutta l’umanità è che i Governi dettino un’agenda di impegni stringenti per contrastare il cambiamento climatico ed evitare le conseguenze peggiori. Proprio da Parigi deve nascere una nuova consapevolezza globale. Il WWF è in prima fila, per riaffermare che proprio quando ci vogliono togliere il presente, si deve preparare un futuro migliore”.

A Roma il WWF ha anche previsto uno spazio tutto dedicato ai bambini già attivo dalle 11.00 fino alle 17.30 di domenica in Via dei Fori Imperiali con laboratori creativi gratuiti, ‘trucca-bimbi’ e costruzione di maschere con le ‘facce’ di animali a rischio per il riscaldamento globale, animazione con Rap e Body percussion.

Tantissimi e multicolori gli altri eventi WWF, organizzati anche insieme ad altre associazioni, in numerose città d’Italia.
AL NORD: a Trieste ci sarà una manifestazione in Piazza della Borsa con inizio alle ore 15.00. In programma informazione, letture, animazione e musica. Corteo e coreografie speciali a Genova, partenza alle 14.30 da Piazza Caricamento, poi via San Lorenzo nel cuore del centro storico Giunti a Piazza De Ferrari, sarà creata una coreografia colorata di verde e scattata dall’alto un foto simbolica che ritrae in un abbraccio verde donne e uomini, adulti e bambini, pedoni e ciclisti insieme per manifestare a favore delle energie pulite ed essere parte del movimento globale che ha a cuore il Clima e il futuro del Pianeta. La giornata si concluderà con interventi dal palco di esponenti ambientalisti. Anche a Savona corteo, con partenza alle 14,30 da piazza Mameli. A Mantova Marcia per il clima con partenza alle ore 11, mentre a Cremona è prevista una passeggiata ciclistica. A Treviso il WWF, con altre Associazioni, organizza un corteo a tappe (4 fermate dove verranno lette “pillole di conoscenza” sul tema dei cambianti climatici: partenza dalla Stazione FS di Treviso alle 10. Marcia per il clima anche a Venezia, mentre a Verona le associazioni organizzano un flash mob. Modena marcia per il clima a cui partecipa anche il WWF, ritrovo ore 14.30 all’Oasi La Piantata di Via Marconi con arrivo alle ore 16.00 in Piazza Roma. A Parma biciclettata per il clima, marcia anche a Rimini. Ad Asti l’Oasi WWF Valmanera aderisce alla Marcia globale per il clima organizzata da varie associazioni. Ritrovo ore 14:30, Parco della Resistenza.

Al centro. A Siena manifestazione promossa da WWF Siena, Legambiente, Amici della Bicicletta e Nordic Walking con pedalata, marcia, trekking urbano per il clima. Ritrovo per foto coreografica dalla Torre del Mangia, itinerario verso Piazza del campo. A Teramo “In bici per il clima” Bicilettata con partenza nel pomeriggio per le strade di Teramo. Ma naturalmente il grande appuntamento centrale è a Roma.

Al Sud. A Catania sono previste due marce, in entrambi è presente il WWF Sicilia Nord Orientale farà: a Catania e al Parco dell’Etna. A Palermo partenza ore 10, Concentramento Piazza Verdi per Sit-in. A seguire spettacoli teatrali, canti, balli e laboratori . Marce per il clima anche a Taranto, Foggia e Monopoli, mentre a Napoli è previsto Gazebo informativo sulla Campagna Clima all’interno della “Fiera del Baratto e dell’Usato” che si terrà a Napoli, alla Mostra d’Oltremare, nei giorni 28 e 29 novembre. A Rotonda (PZ) il WWF, assieme alle associazioni locali e al Parco Nazionale del Pollino, ha organizzato un corteo di camminatori per raggiungere la vetta del Monte Pollino. Flash Mob a Catanzaro

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie