Verso Low Carbon Economy, a Ecomondo si traccia la rotta

“Le infrastrutture verdi, la mobilità sostenibile, i progetti di efficienza energetica e, non ultima, la promozione della low carbon economy, sono i fattori decisivi in grado di garantire importanti vantaggi competitivi alle città che sapranno entrare sempre di più in un’ottica di Smart City”.

Lo ha dichiarato Filippo Bernocchi, Delegato ANCI Energia & Rifiuti, intervenuto a Ecomondo, a Rimini, a un Convegno sulla Low Carbon Economy, organizzato dalla Regione Emilia Romagna ed ERVET, società “in house” che opera come agenzia di sviluppo territoriale a supporto della Regione.

“Nell’ottica di un Comune, avviare un percorso verso la Smart Ciy significa programmare e gestire in maniera integrata politiche e interventi di innovazione finalizzati a un miglioramento della qualità della vita urbana, utilizzando le potenzialità offerte dalle tecnologie digitali per mettere a sistema le risorse che i diversi attori locali sono in grado di attivare”, continua Bernocchi.

“L’ANCI ha negli ultimi anni accompagnato e seguito, da un punto di vista istituzionale e progettuale, le amministrazioni locali sul tema dell’innovazione e dell’utilizzo delle ICT, che in tutti i settori, specie connessi alla pubblica amministrazione, rappresentano un volano imprencindibile di sviluppo, diffusione, consolidamento culturale, risparmio. Rappresentano però spesso – avverte il Delegato ANCI – anche un mezzo facile di proliferazione di bolle speculative e pertanto il mercato necessita di opportune linee guida, se non vere e proprie direttive, da parte dell’amministrazione centrale”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie