Agricoltori 2.0: studio Nomisma, sono sempre più a loro agio con le nuove tecnologie

L’agricoltura italiana si fa sempre più tecnologica e diventa 2.0. È quanto emerge da uno studio presentato da Image Line, azienda specializzata nei servizi informatici per le aziende agricole, e Nomisma secondo cui i “contadini” del Paese sarebbero sempre più a loro agio con l’utilizzo di Internet, smartphone e tablet: il 43% dei ‘contadini’ è interessato ai droni mentre il 2.1% già li impiega.

Il quadro di una agricoltura 2.0, delineato da Nomisma, vede il 61% degli agricoltori utilizzare quotidianamente Internet per le proprie attività in campo mentre il 95,6% utilizza pagine web e banche dati online a supporto della gestione della gestione dell’azienda agricola: tra questi – evidenzia lo studio – il 35,2% lo fa per avere informazioni meteo mentre l’11,2% si tiene aggiornato sui prezzi dei prodotti agricoli.

Spiccato l’interesse verso i droni: secondo la ricerca il 43% li conosce e sarebbe interessato ad utilizzarli per gestire e monitorare le proprie coltivazioni, mentre il 2,1% già li utilizza.

Inoltre, spiega Nomisma in una nota, “gli agricoltori vedono le nuove tecnologie anche come mezzo per dialogare con il consumatore e raccontare direttamente la storia dei propri prodotti come frutta, verdura, vino, olio e delle attività connesse che realizzano come agriturismo, fattorie didattiche e simili”. Il 20,4% degli agricoltori ha un proprio sito web e di questi il 26,4% consente al consumatore di acquistare prodotti online mentre l’85%, “pur ritenendo la propria azienda agricola adeguata dal punto di vista dell’Ict, si dichiara interessato a migliorarla ulteriormente”.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie