Lascia l’auto, viaggia gratis: a Torino e Milano le nuove misure anti smog

La Città di Torino, in collaborazione con GTT ed Extra.To lancia un’iniziativa straordinaria per migliorare la qualità dell’aria. Giovedì 10 e venerdì 11 dicembre, dalle 5.00 alle 24.00, si viaggerà gratis su tutte le linee urbane e suburbane di bus, tram e metro, con più di venti Comuni della cintura collegati.

“Lascia l’auto, viaggia gratis”: per due giorni, giovedì 10 e venerdì 11 dicembre, il trasporto pubblico dell’intera rete urbana e suburbana torinese sarà gratuito dalle 5.00 alle 24.00. Le flotte di mezzi GTT saranno potenziate e metro, tram e bus offriranno trasporto gratuito ai cittadini di qualunque età che vorranno percorrere qualsiasi tragitto, da quello abituale per andare a casa o al lavoro, fino a quelli più ampi e articolati nel corso della giornata. Una chiamata alla responsabilità per tutti, un segnale concreto rivolto agli utenti abituali e ai city users – centinaia di migliaia ogni giorno – affinchè con un gesto concreto contribuiscano alle azioni che la Città ha da tempo intrapreso per migliorare la qualità dell’aria. Solo con azioni concertate, solo con un piano di lunga durata e condiviso fra tutti gli attori sociali è infatti possibile abbassare i livelli di inquinamento.

“Si tratta – spiega il sindaco Piero Fassino – di un impegno concreto che fa leva anche sulla partecipazione e sulla responsabilità dei cittadini di Torino. La difesa della qualità dell’aria che respiriamo – prosegue Fassino – è un bene che tutti siamo chiamati a preservare e per i quali tutti possiamo contribuire. Con i provvedimenti dei prossimi giorni la Città farà la sua parte”.

Scatteranno da domani a Milano le prime misure antismog della stagione previste in caso di superamento per dieci giorni consecutivi (avvenuto abbondantemente) della soglia media giornaliera di 50 microgrammi per metro cubo di polveri sottili. Quindi al bando i veicoli diesel euro 3 senza filtro, più basse le temperature dei caloriferi e gratis bus e tram (per tre giorni, da oggi a venerdì) per gli adulti che li utilizzeranno per accompagnare i bambini a scuola.

Altra misura straordinaria voluta dal Comune per incentivare la mobilità sostenibile in queste giornate è la gratuità (sempre da oggi a venerdì), degli abbonamenti giornalieri BikeMi. Da oggi quindi, ricorda il Comune, in tutta la città entrerà in vigore il divieto di circolazione per i veicoli diesel Euro 3 senza filtro anti-particolato dalle 8.30 alle 18 se privati (dalle 7.30 alle 10 se commerciali).




Poi gli interventi sui riscaldamenti con la diminuzione di un grado centigrado, da 20 a 19 (la legge prevede 2 gradi di tolleranza) delle temperature dell’aria degli edifici, e della durata di accensione degli impianti, ridotta di due ore (da 14 a 12). Da ogg a venerdì 11, inoltre, saranno gratuiti i mezzi di superficie Atm per gli adulti che li utilizzeranno per accompagnare a scuola i bambini fino a 10 anni compiuti (per i quali già normalmente il biglietto è gratuito).

Altra misura riguarda gli abbonamenti giornalieri a BikeMi che, per incentivare la mobilità sostenibile in questi giorni, saranno gratuiti, sempre da mercoledì 9 a venerdì 11. Per utilizzare il servizio sarà necessario sottoscrivere l’abbonamento con carta di credito (come per l’abbonamento standard), ma non verrà addebitato alcun importo. Infine è in programma il potenziamento dei controlli sui veicoli in circolazione, anche attraverso l’utilizzo di opacimetri che verificheranno i gas di scarico.

Giovedì e venerdì prossimi si viaggerà gratis sulla metropolitana (che ogni giorno registra 150 mila passaggi), su 88 linee GTT urbane e suburbane (600 mila passaggi) e sulle linee ferroviarie sfm1 Pont – Rivarolo – Chieri e sfmA Torino – Aeroporto – Ceres. Questi i comuni e i territori collegati: Borgaro, Settimo, San Mauro, Pianezza, Alpignano, Collegno, Rivoli, Grugliasco, Venaria, Druento, Leinì, Rivalta, Beinasco, Orbassano, Borgaretto, Candiolo, Nichelino, Moncalieri, Trofarello, Cambiano, Santena, Pecetto, Revigliasco, Pino Torinese, Chieri.

Saranno interessate anche le principali linee del consorzio Extra.To che collega tutta la provincia di Torino con Torino Città e di cui fanno parte 21 aziende per 160 mila persone al giorno trasportate. Anche la rete extraurbana, attraverso il consorzio Extra.To consentirà agli utenti di muoversi gratuitamente sulle seguenti direttrici: pinerolese – Torino; Ivrea – Torino; Giaveno (Val Sangone) – Torino; Saluzzo – Carmagnola – Villafranca – Torino; Rubiana – Torino; Valli di Lanzo – Ciriè – Torino; Condove – Torino; Varallo – Torino; Orbassano – Volvera – Torino; Varisella – Torino; Carignano – Piobesi – Torino; Caselle Aeroporto – Torino.

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie