Alberi di Natale? A Roma torna la raccolta straordinaria dopo le feste per il loro recupero

L’Epifania tutte le feste porta via. Recita un vecchio proverbio e concluso questo periodo è il momento di disfare gli addobbi. Gli abeti, protagonisti indiscussi delle feste, tolte luci e palle colorate, diventano spesso oggetti ingombranti da disfarsene il prima possibile al pari di un qualsiasi rifiuto.

Ma saranno proprio tutti da buttar via? Magari è possibile recuperarli. E’ quanto prevede la campagna  di raccolta straordinaria gratuita di abeti di Natale che torna per l’undicesima edizione consecutiva terminate le festività natalizie. L’iniziativa è promossa da AMA in collaborazione con il Corpo forestale dello Stato e il TGR Lazio. La raccolta sarà effettuata gratuitamente e consisterà in una selezione degli abeti da parte del Corpo forestale dello Stato, insieme ad Ama. Gli alberi in buone condizioni e trasportabili saranno ripiantati presso l’ex vivaio forestale degli altipiani di Arcinazzo Romano, area gestita dal Corpo forestale dello Stato ed essere protagonisti di iniziative di educazione ambientale.

Mentre gli abeti inadatti ad essere ripiantati saranno portati presso l’impianto di compostaggio di Maccarese (RM), per essere trasformati in compost, il fertilizzante naturale di alta qualità con cui è possibile concimare piante in vaso o da giardino. Differente il discorso per gli alberi sintetici creati con materiali non riciclabili, essi saranno raccolti come gli altri rifiuti ingombranti, vale a dire presso i Centri di raccolta aziendali. La consegna degli abeti potrà essere effettuata dai cittadini da oggi tutti i giorni dalle 7 alle 12 e dalle 14 alle 19, nei festivi dalle 7 alle 13, presso i 14 centri di raccolta Ama dislocati in tutta la città. Per ulteriori informazioni si può contattare il Numero Verde Ama, 800867035, on line sul sito www.amaroma.it o scaricando sul proprio smartphone/tablet la App “Amaroma”.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie