Un milione e 400mila le famiglie italiane impantanate nei debiti e a rischio usura

Sono un milione e quattrocentomila le famiglie italiane, che secondo le recenti stime della Banca d’Italia, versano in una condizione di fallimento. Non sono, cioè, in grado di progettare un futuro con e per i propri figli. Da quattro anni esiste la legge, che seppure presenta delle lacune e rigidità, potrebbe aprire una via di salvezza per le famiglie impantanate nei debiti e a rischio d’usura o in usura, rimasta finora inapplicata. E’ quanto emerge dal comunicato che presenta il seminario sul tema dell’usura che si terra’ lunedi’ prossimo, 11 gennaio, all'”Ostello Don Di Liegro” presso la Stazione Termini, presieduto dal segretario della Cei, monsuignor Nunzio Galantino.

Solo a giugno del 2015 il legislatore è intervenuto con il Regolamento attuativo della legge 3 del 2012, che nei fatti regolamenta l’attività di prevenzione dell’usura e di componimento dei debiti delle persone sovraindebitate, che le Fondazioni Antiusura assistono in oltre vent’anni di attività. Uno strumento normativo, dunque, che incontra molte perplessità, diffidenze e insensibilità del mondo istituzionale e bancario, sul quale la Consulta Nazionale Antiusura intende accendere i riflettori per dare speranza e restituire all’economia reale tante famiglie finite nella disperazione del fallimento esistenziale ed economico.

“Da quattro anni – afferma la Caritas di Roma – esiste la legge, che seppure presenta delle lacune e rigidita’, potrebbe aprire una via di salvezza per le famiglie impantanate nei debiti e a rischio d’usura o in usura, rimasta finora inapplicata. Solo a giugno del 2015 il legislatore e’ intervenuto con il Regolamento attuativo della legge 3 del 2012, che nei fatti regolamenta l’attivita’ di prevenzione dell’usura e di componimento dei debiti delle persone sovraindebitate, che le Fondazioni Antiusura assistono in oltre vent’anni di attivita’. Uno strumento normativo, dunque, che incontra molte perplessita’, diffidenze e insensibilita’ del mondo istituzionale e bancario, sul quale la Consulta Nazionale Antiusura intende accendere i riflettori per dare speranza e restituire all’economia reale tante famiglie finite nella disperazione del fallimento esistenziale ed economico.

 

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie