WhatsApp tornerà gratis, eliminato il canone di 89 centesimi

WhatsApp l’utilissima e famosa app di messaggistica tornerà gratis. La chat di proprietà di Facebook, utilizzata da circa un miliardo di persone in tutto il mondo, ha eliminato il canone di 89 centesimi. L’annuncio arriva in un post pubblicato sul blog ufficiale.

“Per molti anni, abbiamo chiesto alle persone di pagare una fee per l’uso di WhatsApp, dopo il primo anno. Crescendo, abbiamo scoperto che questo approccio non ha funzionato bene. Molti utenti non hanno una carta di credito e hanno temuto di perdere i contatti con amici e familiari, per questo nelle prossime settimane toglieremo  il canone”, ha annunciato lo staff.

L’annuncio sul blog segue quello fatto oggi a Monaco da Jan Koum, fondatore di WhatsApp, nel corso della “Digital-Life-Design” conference. Anche se la tariffa dovuta era minima – circa un dollaro all’anno – questo sistema avrebbe creato problemi in mercati in via di sviluppo dove l’accesso ai sistemi bancari non è capillare. E la penetrazione in questi Paesi è un fattore chiave per l’ulteriore espansione del servizio.

WhatsApp comincerà quindi a esplorare nuovi modelli di business. La compagnia sottolinea sul blog che nella chat non arriveranno inserzioni commerciali di terzi, ma quest’anno inizierà a testare strumenti che consentono agli utenti di comunicare tramite WhatsApp con aziende e organizzazioni di proprio interesse. Ad esempio con la propria banca sulle ultime transazioni, oppure con una compagnia aerea per il volo in ritardo. “Vogliamo testare questi nuovi strumenti”, spiega la compagnia, “per facilitare questa comunicazione su WhatsApp pur garantendo un’esperienza senza pubblicità e contenuti spam”.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie