Zika, ricercatori cinesi individuano il genoma del virus

Zika, individuato il genoma del virus. La scoperta è stata fatta dai ricercatori del Chinese Center for Disease Control and Prevention della provincia orientale del Jiangxi, lavorando sul primo caso importato e gettando le basi per la prevenzione e la diagnosi.

Il primo caso di Zika rilevato in Cina risale al 9 febbraio, quando un uomo di 34 anni della provincia di Jiangxi sviluppò febbre, mal di testa e vertigini il 28 gennaio in un viaggio in Venezuela prima del rientro in patria del 5 febbraio via Hong Kong e Shenzhen. Attualmente, l’uomo ha recuperato ed è stato dimesso dall’ospedale dove era stato ricoverato d’urgenza. Il risultato del lavoro degli scienziati cinesi consente di comprendere le mutazioni del virus e lo sviluppo di batteri e reagenti per rilevare e contrastare la malattia.

Dopo il primo paziente, era stato confermato anche un altro caso di virus importato in Cina nei giorni successivi. Il successo nella scoperta del genoma “getta le fondamenta per capire le variazioni del virus e lo sviluppo dei batteri e dei reagenti” al virus, scrive l’agenzia Xinhua, e potrà aiutare la prevenzione e la diagnosi dei malesseri provocati dal virus che ha provocato migliaia di casi di microcefalia in Brasile

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie