Budelli: Pecoraro Scanio, ora basta polemiche tutti sostengano il parco

«Ringrazio i 100.000 cittadini e le tante personalità, in particolare Fulco Pratesi, per aver collaborato all’ottenimento di una legge in Parlamento e per la tenace difesa della tutela integrale dell’isola di Budelli. Sono soddisfatto per la decisione del Tribunale di assegnare l’isola della famosa spiaggia rosa al Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena». Lo dichiara il presidente della Fondazione UniVerde e già Ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, in seguito alla decisione del Tribunale di Tempio Pausania di assegnare l’Isola di Budelli al parco.

“L’idea di una nuova asta – continua Alfonso Pecoraro Scanio – sarebbe stata giuridicamente scorretta e avrebbe prolungato i disagi causati da anni di polemiche. Faccio appello a tutti per collaborare alla migliore tutela di questo gioiello naturale. Sono certo che la regione Sardegna e il Ministero dell’Ambiente garantiranno la tutela integrale di Budelli, ma occorre anche aiutare il parco nella gestione”.

“Invito tutti a sostenere – conclude Alfonso Pecoraro Scanio – iniziative come quella del WWF di raccogliere risorse da destinare al Parco per la migliore amministrazione di questo bene comune. Questa è vera filantropia, non comprare privatamente per realizzare strutture incompatibili con aree a tutela integrale”.

“Ci auguriamo che da oggi si possa scrivere la nuova storia di Budelli- ha dichiarato la Presidente del WWF Italia Donatella Bianchi . Il WWF Italia, con le sue competenze e la sua esperienza, con le sue 100 Oasi e i suoi 50 anni di impegno per la tutela della natura italiana, è a disposizione per un progetto di conservazione condiviso ed innovativo. Sarebbe fantastico se un progetto di conservazione partisse dal basso, fosse condiviso e partecipato e realizzato in collaborazione con gli Enti proposti, quindi con il Parco della Maddalena, il Ministero dell’Ambiente e la Regione Sardegna”

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie