Arjowiggins Graphic coniuga sostenibilità e responsabilità sociale con il progetto #cyclus100bikes

Solidarietà e ecosostenibilità. Questi sono i concetti chiave alla base della nuova attività di CSR di Arjowiggins Graphic al via il prossimo 5 aprile. In collaborazione con l’organizzazione no profit ChildFund Alliance, il più grande produttore europeo di carte riciclate lancia un progetto che coinvolge tutti i suoi stakeholders per donare cento biciclette ad altrettante studentesse indiane.

In India il censimento del 2011 ha rivelato che nel Paese il tasso di alfabetizzazione si ferma al 74%, ben al di sotto del tasso medio pari all’84%. Se l’82% degli uomini riceve un grado minimo di istruzione, le donne che accedono alle scuole sono solo il 65%. Inoltre il 67% della popolazione risiede nelle zone rurali dove la vita è particolarmente difficile soprattutto per le ragazze, e uno dei più grandi ostacoli alla loro crescita educativa è l’arrivo a scuola. Per molte, il viaggio è lungo, costoso e pericoloso. Da qui nasce la campagna #cyclus100bikes promossa da Arjowiggins Graphic in collaborazione con l’associazione Childfund Alliance per donare cento biciclette ad altrettante ragazze che potranno così raggiungere la scuola in sicurezza e proseguire nel loro percorso di studi.

“Sostenibilità e responsabilità sociale per noi sono un tutt’uno. – afferma Aurelie Soly, responsabile marketing sud Europa di Arjowiggins Graphic – Come abbiamo visto anche dalle recenti analisi internazionali, la sostenibilità è prima di tutto una questione culturale e la carta è ancora uno strumento basilare nella diffusione della cultura. La nostra azienda ha fatto scelte importanti per diminuire costantemente l’impatto sull’ambiente e con questa campagna abbiamo deciso di coinvolgere attivamente anche i nostri stakeholders, aziende, agenzie e tipografi, con un’operazione concreta.”

Il coinvolgimento avviene attraverso la sezione dedicata nel sito internet www.100bikes.cycluspaper.com dedicata al progetto e a Cyclus, la carta dell’azienda 100% riciclata non patinata, protagonista della campagna insieme alle ragazze indiane. Il meccanismo è semplice e coinvolgente: viene richiesto a tutti di guardare un video nel quale una ragazzina di nome Hireabai racconta le difficoltà che ha sempre avuto per raggiungere la scuola elementare e di come sarebbe impossibile proseguire gli studi, perché non esistono mezzi di trasporto e il percorso è pericoloso e lungo. Hireabai è stata fortunata perché ha ricevuto in dono una bicicletta attraverso il programma Dream Bike di Childfund Alliance e oggi frequenta la scuola con regolarità. Arjowiggins Graphic vuole permettere ad altre cento ragazze di continuare a studiare. Grazie all’iniziativa #cyclus100bikes, ogni cinquanta visualizzazioni del video con Hireabai, una ragazza potrà ricevere la bicicletta e raggiungere la scuola al sicuro e più velocemente.

Lo sviluppo dell’operazione sarà monitorabile grazie a un contatore che in home page calcola in tempo reale il numero di visualizzazioni ricevute. Tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa potranno sapere quante biciclette sono state assegnate alle ragazze e quante ne mancano per raggiungere l’obiettivo finale. Tutti i partecipanti potranno anche richiedere in omaggio un set di tre block notes realizzati con la carta Cyclus.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie