Slow Food Italia compie 30 anni, sabato 16 aprile feste di piazza in tutta Italia

Sabato 16 aprile lo Slow Food Day segna l’inizio delle celebrazioni per i 30 anni dell’associazione della Chiocciola in Italia. Oltre alle grandi città (su www.slowfood.it l’elenco completo), anche nei centri minori non mancano gli appuntamenti e le occasioni per conoscere l’attività di Slow Food, riflettere sul tema scelto, Voler bene alla terra, e coinvolgere il pubblico sull’importanza di un prodotto simbolo della nostra alimentazione: l’olio extravergine di oliva.

Napoli e Torino abbinano l’olio extravergine a un prodotto simbolo del nostro Paese e non solo: i legumi, a cui quest’anno la Fao ha dedicato il suo anno internazionale. «Cosa c’è di meglio di un buon extravergine su un piatto di legumi?», scherza Antonio Puzzi, Slow Food Campania. «A Napoli, patria di Leguminosa, celebreremo questi due prodotti, con divertenti laboratori per bambini e famiglie e un ricco Mercato in cui assaggiare le prelibatezze locali, chiacchierare con i produttori e ovviamente rinnovare la tessera a Slow Food! Vi aspettiamo sabato 16 dalle 9 alla Città della Scienza!».

«Venite a trovarci nella bellissima Piazza Castello per conoscere le iniziative che organizziamo a Torino e non solo», invita Guido Cortese, Fiduciario Slow Food. «Negli orti all’interno del cortile di Palazzo Madama, eccezionalmente a ingresso libero per gli amici di Slow Food, a partire dalle 11 cinque degustazioni guidate metteranno alla prova i sensi per riconoscere e gustare l’infinita varietà di legumi di cui è ricco il pianeta».

Slow Food Biella dedicherà l’intera giornata all’olio extravergine d’oliva che sarà al centro delle attività e dei laboratori pensati per questa giornata. «In due luoghi molto suggestivi del nostro territorio – il Ricetto di Candelo e il Piazzo di Biella – ospiteremo a partire dalle 11 assaggiatori professionisti e produttori di olio provenienti da Garda, Iseo, Como e Lecco. Sarà un’occasione anche per far conoscere i nostri territori con visite guidate e un pranzo a base di prodotti biellesi e Presìdi Slow Food» dice Roberto Costella, segretario della Condotta di Biella.

La Condotta di Livorno ha previsto speciali attività per i bambini: «Dalle 15.30 metteremo a disposizione la nostra serra, nel cuore del parco cittadino, per spiegare a bambini e curiosi cos’è un orto e come si fa. Ci sarà poi una gustosissima merenda a base di pane e olio extravergine d’oliva con i produttori del territorio!» dice Valentina Gucciardo di Slow Food Livorno. Mentre a Populonia, in provincia di Livorno, la Condotta Costa degli Etruschi accompagnerà la presentazione della Guida agli Extravergini con degustazioni di olio e vino, prevedendo anche visite guidate alla Torre di Populonia e al Museo del Castello, con una mostra dedicata alle produzioni agroalimentari del territorio.

Una giornata dedicata alle degustazioni e ai presìdi Slow Food è invece quella organizzata dalla Condotta di Penne, in provincia di Pescara, dove i produttori del territorio racconteranno i loro prodotti e le loro storie. In Largo San Francesco, a partire dalle ore 17, si potranno trovare Presìdi Slow Food e prodotti delle Comunità di Terra Madre, come il fagiolo Tondino del Tavo, la patata Turchesa e il pecorino di Farindola. Interessante il laboratorio sull’olio extravergine d’oliva, degustato in abbinamento al pane con lievito madre e vino abruzzese.

A Niscemi si torna alla merenda di una volta. Il 16 aprile, in Piazza Vittorio Emanuele, un incontro dedicato alla merenda più semplice e gustosa che c’è: l’appuntamento è alle 17 con uno spuntino a base di pane e olio. Per il 17 è previsto, invece, il laboratorio Quando si dice olio (ore 10), tenuto da Max Carapezza dei Frantoi Berretta. Scopri la piazza più vicina a casa tua! http://www.slowfood.it/slowfoodday/

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie