Anche lo stress ha il suo lato positivo, può mantenerci più efficienti e vigili

Anche lo stress ha il suo lato positivo. Non è quindi del tutto negativo come si è portati a pensare. Secondo una ricerca, dell’Univerità del Texas, le persone altamente stressate hanno la mente più lucida e la capacità di ricordare meglio, con l’avanzare degli anni l’effetto permane.

Lo studio è stato pubblicato su Frontiers in Aging Neuroscience. I ricercatori hanno esaminato 330 persone in salute , di età compresa tra i 50 e gli 89 anni, interrogandole sui loro programmi giornalieri e sottoponendole a una serie di test. Dai risultati e’ emerso che indipendentemente dagli anni e dall’istruzione, uno stile di vita ricco di impegni risultava collegato a un cervello sano. Le persone occupate elaboravano le informazioni in modo più rapido e avevano memoria, ragionamento e vocabolario superiore rispetto a quelle che erano meno impegnate. Secondo gli studiosi, fare diverse attività in un giorno aumenta la possibilità di imparare cose nuove, stimolando il cervello e sottoponendolo a sfide sempre nuove.

“Dallo studio emerge che le persone più impegnate tendono ad avere capacità cognitive migliori, soprattutto per quanto riguarda la memoria di cose apprese di recente” spiega la ricercatrice Sarah Festini. Chi è molto stressato può avere dei problemi. E’ possibile che non riesca a reggere la situazione – spiega Denise Park, direttrice del centro di ricerca del Center for Vital Longevity del’Università del Texas – , ma i dati raccolti suggeriscono che i vantaggi sono maggiori per il cervello”. ” Il gruppo di ricerca punta a svolgere ulteriori test per capire come mai i numerosi impegni hanno un effetto positivo sul cervello. La speranza è trovare ricette utili per mantenere il cervello in forma anche quando si diventa anziani”, conclude Park .

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie