Giornata mondiale senza tabacco: tutte le iniziative del Meyer libero dal fumo

Una mostra con i disegni realizzati dai bambini in ludoteca nell’ambito di un laboratorio incentrato sul divieto di fumo, una distribuzione di spille e cartoline con semplici informazioni sui danni provocati dalla sigarette: così l’Ospedale pediatrico Meyer celebrerà domani la Giornata mondiale senza tabacco indetta dall’Oms per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema del tabagismo.

Il 2016, per il Meyer, è stato un anno particolarmente significativo su questo fronte: dal febbraio scorso, l’ospedale ha avviato il progetto “Tutto il Meyer libero dal fumo”, una campagna informativa diretta a tutti gli operatori del pediatrico, ma anche a coloro che lo frequentano.

Il progetto è stato avviato in concomitanza con l’entrata in vigore del decreto legislativo n. 6/2016 che prevede il divieto di fumo nelle pertinenze esterne degli ospedali e degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) pediatrici, nonché nelle pertinenze esterne dei singoli reparti pediatrici, ginecologici, di ostetricia e neonatologie. Di qui, il divieto di fumare nel parco, nei vialetti, sulle terrazze, in prossimità delle fontane, insomma in tutta l’area esterna del Meyer. Una scelta d’amore per tutti, ma soprattutto per i piccoli pazienti. E non è un caso che il simbolo prescelto per la campagna informativa sia un cuore che racchiude la scelta di dire stop al fumo di tabacco.

Tante le iniziative adottate per accompagnare questo importante cambiamento. Per monitorare il rispetto delle nuove regole, è stato costituito un gruppo di lavoro composto da sanitari, amministrativi e tecnici che si riuniscono a cadenza periodica anche per affrontare alcuni problemi che possono essere migliorati o risolti.

In vari punti del Meyer è stata affissa una cartellonistica ad hoc e sono stati realizzati gadget per sensibilizzare i fumatori e rafforzare in loro la scelta di evitare di accendere una sigaretta nelle aree vietate. Il nuovo Regolamento aziendale, inoltre, ha introdotto multe e sanzioni disciplinari per i trasgressori. Accanto all’impegno per far rispettare il divieto, però l’Ospedale ha attivato un percorso di condivisione di questa scelta, attraverso la creazione di un apposito indirizzo mail a cui il personale può scrivere segnalazioni, riflessioni e suggerimenti e attraverso la proposta di focus group, durante i quali si è parlato di alcune possibilità per smettere di fumare e delle testimonianze di ex fumatori.

Domani davanti all’ingresso dell’Ospedale i volontari del Servizio Civile distribuiranno spillette con il logo della campagna del Meyer e brochure informative sui danni del fumo attivo, passivo e quello cosiddetto “di terza mano”.
Nel corridoio che dall’ingresso dell’ospedale porta alla Hall Serra sarà infine allestita una mostra con i disegni che i bambini hanno realizzato nel corso dei laboratori proposti dalla ludoteca. Invitati a elaborare in modo creativo il logo del divieto, i piccoli non hanno esitato a esprimersi con fermezza contro il tabacco e i danni che questo provoca alla salute.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie