La demenza spiegata grazie a un percorso interattivo

Lo scopo è quello di relazionarsi e aiutare nella vita di tutti i giorni una persona affetta da demenza, a tal fine l’Associazione InsiemeAte Onlus apre per la prima volta in Italia a tutta la popolazione “Viaggio nel cuore della demenza”, un percorso interattivo nella fragilità e nella demenza che nasce con la finalità di far vivere in prima persona, attraverso un percorso esperienziale, le percezioni, il vissuto e le emozioni che la persona con demenza vive quotidianamente.

La demenza affligge nel mondo milioni di persone. Sono circa 46,8 milioni gli individui che nel 2015 convivono con questa malattia e laddove la popolazione invecchia, come in tutto l’occidente, inclusa l’Italia, questa patologia è destinata ad aumentare fino a raddoppiare nel 2030. Introduzione (10 minuti), esperienza interattiva (20 minuti) e discussione e suggerimenti pratici (1 ora), sono queste le tre fasi del percorso interattivo che dura complessivamente un’ora e mezza. “Durante il percorso interattivo, -spiega La Dottoressa Marta Zerbinati, Presidente e Responsabile della Formazione dell‘Associazione InsiemeAte- ideato e gestito da psicologi specializzati nell’invecchiamento, le persone devono svolgere delle simulazioni di situazioni di vita quotidiana (es. accoppiare dei calzini, pagare una bolletta, etc), indossando degli appositi ausili (es. occhiali, cuffie, guanti).

La contemporanea esposizione a suoni, rumori, effetti visivi, nello svolgimento delle suddette azioni, darà come risultato la sensazione provata dalle persone affette da demenza“. L’impegno dell’Associazione è quello di combattere la mancanza di comprensione e conoscenza, che porta chi vive questa condizione alla solitudine e all’isolamento. Infine, secondo quanto sottolinea la Dottoressa Paola Brignoli, Direttore Operativo dell’Associazione InsiemeATe Onlus, anche il contesto sociale in cui vive il malato di demenza deve essere di aiuto per vivere bene con la malattia. Per ulteriori info su progetto e associazione 840.000.640

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie