L’isola di Budelli torna “sarda”, una vittoria dei cittadini

“La decisione di del Tribunale di Tempio Pausania – dichiara Alfonso Pecoraro Scanio, promotore della petizione Budelli Bene Comune #salvabudelli e già ministro dell’Ambiente – chiude finalmente un iter durato fin troppo a lungo dando così seguito a quanto deciso dal Parlamento nel dicembre 2013”.

Dopo una petizione e una vasta campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica che ha coinvolto oltre 100.000 cittadini a favore di Budelli come patrimonio dello Stato italiano, è ora di dire basta ai tentativi di speculazione e ai boicottaggi palesi e velati di salvare l’isola della spiaggia rosa. “Il Ministero dell’Ambiente – conclude Alfonso Pecoraro Scanio – deve sostenere il presidente del parco e la regione Sardegna per garantire la tutela più efficace dell’isola, sbloccando l’iter del piano del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena”.

La Presidente del WWF Italia, Donatella Bianchi – ha dichiarato -, finalmente si conclude una tormentata vicenda amministrativa e giudiziaria sulle sorti della proprietà dell’isola. Ora è tempo di governare al meglio questo bene e con esso l’intero arcipelago. Il WWF insieme ai ragazzi della Scuola Media di Mosso sono già impegnati nell’elaborazione del progetto dell’”isola dei ragazzi” che coniuga la rigorosa conservazione dell’area con una fruizione controllata e sostenibile”.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie