UE: prorogata di 1 mese la domanda Pac 2016 per centinaia di migliaia di agricoltori italiani

E’ positiva la decisione del Commissario europeo per l’Agricoltura Phil Hogan di prorogare di un mese il termine di presentazione delle circa 1 milione di domande dei pagamenti diretti della Politica agricola comune 2016, in scadenza il 15 di maggio. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo che aveva sollecitato la decisione sostenuta dal Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina per venire incontro alle esigenze delle imprese agricole.

A tale proposito la Coldiretti invita tutti gli agricoltori interessati a recarsi quanto prima presso i propri uffici per evitare comunque la congestione delle attività in prossimità della scadenza. La decisione comunitaria è accompagnata – sottolinea la Coldiretti da positivo annuncio dello sblocco delle procedure di pagamento dei fondi comunitari per centinaia di migliaia di agricoltori italiani, dopo che Agea, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura, ha avviato l’iter per far arrivare alle aziende i finanziamenti dovuti. Un provvedimento sostenuto da Coldiretti che rappresenta una boccata d’ossigeno per le imprese dopo il crollo dei prezzi dei prodotti agricoli.

I tempi di arrivo effettivo dei fondi dipenderanno ora dagli organismi pagatori sul territorio. L’iniziativa della Commissione è frutto anche dell’impegno di Coldiretti che in occasione del Praesidium del COPA della scorsa settimana, il Presidente Roberto Moncalvo aveva sollevato il problema relativo alla scadenza della domanda PAC e la necessità di ottenere dalla Commissione una proroga dei termini previsti per la presentazione delle domande dal 15 maggio al 15 giugno 2016.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie